Presidio di solidarietà all’USP di Pisa per la maestra sospesa a Palermo

PISA – Anche a Pisa tutti in Piazza per Rosà Maria, la Prof sospesa a Palermo.

“Siamo lavoratrici e lavoratori della scuola e vogliamo che Rosa Maria
Dell’Aria, la nostra collega palermitana colpita da un odioso e intollerabile
provvedimento repressivo – con la sospensione dal lavoro di 15 giorni e
interruzione dello stipendio – per aver svolto il suo ruolo didattico,
consentendo ai propri studenti di svolgere, senza alcuna censura, una ricerca storica sulle ignobili leggi razziali mussoliniane del 1938, che prevedeva anche  alcuni comprensibilissimi richiami al nostro presente., ritorni in classe al più presto possibile. Quello che le è successo ci riguarda tutte e tutti, come cittadini prima ancora
che come docenti, perché mette in discussione la libertà di opinione e la libertà di insegnamento, pilastri del dettato costituzionale. Per questa ragione
vogliamo portare il dissenso del mondo della scuola davanti all’ufficio
scolastico provinciale di Pisa, per chiedere la sospensione immediata del
provvedimento e per rivendicare la libertà di pensiero, di parola e
d’insegnamento. Se la scuola non è più in grado di costruire cittadine e
cittadini liberi e pensanti può essere il segno anche di una possibile deriva
autoritaria. Per questo vorremmo che giovedì prossimo fossimo in tante/i davanti all’Ufficio Scolastico Provinciale di Pisa, in Via Pascoli,8, a partire dalle ore 16.30.

Sono invitati a partecipare, oltre al personale della scuola, anche le
studentesse e gli studenti, i genitori, le cittadine ed i cittadini e le associazioni.
Proprio perché la nostra protesta si fonda sulla liberà di espressione e di
pensiero, invitiamo tutte e tutti a portare un cartellone, uno striscione e
quant’altro per esprimere le nostre libere idee.

By