Pro Piacenza-Pisa 0-3. Nerazzurri che tris al Garilli! Pazienza balza al secondo posto

PISA – Il Pisa espugna il “Garilli” contro la Pro Piacenza è 3-0 frutto delle reti di Mannini, Gucher ed Eusepi scavalca il Siena e si porta solitario al secondo posto in graduatoria.

di Antonio Tognoli

PRE GARA. Lisuzzo rimane precauzionalmente in panchina, al suo posto c’è Birindelli. Alla fine è un 4-3-3 quello schierato da mister Pazienza con Mannini a ridosso di Masucci ed Eusepi. Nella Pro Piacenza la novità è in attacco: in campo dal primo minuto al fianco di Alessandro c’e Abate e non Musetti. Duecento pisani sugli spalti del Garilli hanno seguito la squadra nel piacentino di lunedì sera. Niente male. Prima del fischio d’inizio un minuto di raccoglimento per ricordare il massaggiatore nerazzurro stroncato a 51 anni dalla 51 e Pisa in campo con il lutto al braccio per ricordare Marchino.

IL PRIMO TEMPO. Pisa in maglia bianca Pro in maglia a strisce verticali rossonere. La prima occasione della partita dopo trenta secondi è del Pisa con Maltese che smarcato da Eusepi ciabatta fuori con il destro da posizione favorevole. Un rigore in movimento. All’8′ la risposta della Pro Piacenza è in un destro tagliato dal limite dell’area di Alessandro che sfila di poco a lato. È un buon momento per la squadra di casa ancora pericolosa la Pro con Abate che solo al limite dell’area piccola, incorna sopra la traversa un bel traversone da destra di Bazzoffia. Il Pisa si sveglia dal torpore al 28′ quando Maltese prova dal limite con palla alta sopra la traversa. Nerazzurri di nuovo insidiosi al 33′ con una girata di Eusepi da posizione defilata che finisce sull’esterno della rete deviata da un difensore locale in angolo. Ma al 43′ è ancora la Pro Piacenza a farsi pericolosa: bello schema su calcio da fermo che libera al tiro Battistini dal limite dell’area. La conclusione termina alta sopra la traversa. Ma nell’ultimo minuto di recupero il Pisa passa: Calandra commette un fallo ingenuo in area su Di Quinzio che va a terra. Rigore per il Pisa e ammonizione per Calandra. Mannini si incarica della battuta e trafigge Gori: 1-0 e tutti al riposo.

IL SECONDO TEMPO. Nessun cambio ad inizio ripresa nei due schieramenti. Parte forte il Pisa che al 49′ raddoppia: cross di Di Quinzio da destra respinta della difesa fuori. Dal limite dell”area c’è Gucher che con il destro mette la sfera nell’angolo alla destra del portiere locale: 2-0. Fanno festa i tifosi nerazzurri sugli spalti del Garilli. Si inizia a pensare già al derby contro il Livorno nel settore ospiti dei duecento pisani. La gara non vive più emozioni.  La Pro fa fare il suo ingresso in campo a Musetti e Mastroianni poi Monni rileva l’infortunato Musetti. La Pro ci prova, il Pisa però contiene i locali e sfiora il terzo gol che arriva nel recupero con Eusepi che trafugge Gori con un diagonale che prima di entrare in porta sbatte sul palo interno. Un 3-0 altisonante che proietta il Pisa al secondo posto e fa ben sperare in vista del derby contro il Livorno.

PRO PIACENZA – PISA SC 0-3

PRO PIACENZA (4-4-2): Gori; Calandra, Battistini, Belotti, Ricci (69′ Belfasti) Bazzoffia, Aspas (57′ La Vigna) Cavagna (57′ Musetti, 76′ Monni), Barba; Alessandro, Abate (69′ Mastroianni) A disp. Bertozzi, Cesari, Starita, Messina, Beduschi. All. Fulvio Pea

PISA SC (4-3-3): Petkovic; Birindelli (59′ Giannone) Ingrosso, Carillo, Filippini; Gucher (59′ Izzillo), Maltese, Di Quinzio (87′ Zammarini); Mannini, Eusepi, Masucci (78′ Lisuzzo). A disp. Reinholds, Voltolini, Sabotic, Cuppone, Giannone, Peralta, Nacci, Favale, Langella. All. Michele Pazienza

ARBITRO: Zufferli di Udine (Ass. Sartori e Michieli di Padova)

RETI: 46′ Mannini su rig., 49′ Gucher, 88′ Eusepi

NOTE: serata fredda e umida. Terreno in buone condizioni. Ammonito Battistini, Ingrosso, Ricci, Maltese. Angoli 5-5. Rec pt 1′, st 4′.

By