Processo Ragusa: chiesti vent’anni per Antonio Logli

PISA – Il procuratore Alessandro Crini al termine della requisitoria della seconda udienza preliminare bis, ha chiesto vent’anni di carcere per Antonio Logli nel processo celebrato che lo vede imputato di omicidio e distruzione di cadavere della moglie Roberta Ragusa

img_2421

Presenti al processo le cugine Maria Ragusa e Marica Napolitano da parte della madre. Logli e’ arrivato al Tribunale con la macchina con i vetri oscurati intorno alle ore 8.20.

img_2419Il pubblico ministero ha chiesto il massimo della pena prevista per questi reati per l’imputato che però è giudicato con il rito abbreviato e dunque usufruirà dello sconto di un terzo determinando così una riduzione di pena da 30 a vent’anni di reclusione. La lettura della sentenza è prevista nella prossima udienza in programma il 21 dicembre.

Le foto sopra sono di Roberto Cappello

By