Progetto Binario 14. Filippeschi a Roma per la firma

PISA – Il Sindaco Marco Filippeschi, lunedì 18 dicembre a Roma, a Palazzo Chigi, ha firmato la convenzione per il finanziamento al Progetto “Binario 14” insieme agli altri sindaci che hanno partecipato al Bando nazionale per la riqualificazione urbana e la sicurezza.

Alla presenza del Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni e del Presindente dell’Anci Antonio Decaro, che hanno ricordato il ruolo fondamentale svolto dai Sindaci nella tenuta del paese e il patrimonio fondamentale costituito dalle città italiane come motore per l’economia italiana, il Sindaco Filippeschi, dopo aver firmato la convenzione, ha espresso la sua soddisfazione: “Si cambia musica. E’ un fatto molto importante che finalmente il governo, con questo grande finanziamento, investa massicciamente sulle città, sostenendo progetti di rigenerazione urbana, mirati a restituire decoro e sicurezza ai quartieri, ma anche contribuendo a fare dei progetti un volano di sviluppo per cambiamenti radicali, che hanno bisogno di tante risorse”. “E’ un’altra nostra conquista di straordinaria importanza. A Pisa arrivano 18 milioni di euro stanziati dal Governo – spiega Filippeschi – per un progetto complessivo da 43 milioni di euro. Con in aggiunta finanziamenti del “conto energia” per il recupero di edilizia popolare nel quartiere San Giusto, che prevede un intervento di fortissimo rinnovamento della zona antistante la Stazione, per superare le criticità. Poi un parco verde lungo le mura di via Battisti; due piazze a San Giusto una nuova davanti al Binario 14 e la riqualificazione di piazza Giusti, la piazza centrale del quartiere; la passerella pedonale e ciclabile di Sant’Ermete; inoltre c’è il recupero di locali di Ferrovie dello Stato che erano inutilizzati, per progetti impronta sociale”. “Portiamo in città un’altra grande dotazione di risorse aggiuntive. Di 43 milioni il comune mette di suo solo 950 mila euro. Pisa dimostrerà di saper spendere fino all’ultimo euro, come abbiamo fatto con i quattordici progetti Piuss, con il people mover e con il progetto di riqualificazione de ‘I Passi’, che è all’avvio. Lasciamo a chi verrà per il prossimo mandato un grande piano di riqualificazione – sottolinea Filippeschi – non sarò io a tagliare il nastro, ma sono sicuro che Pisa continuerà sulla buona strada. Quella dei fatti concreti e della stabilità. Ciò che ha distinto l’azione e lo stile della nostra esperienza. Devono valere i fatti, le chiacchiere sterili non servono alla città, vanno lasciate a chi non ha idee né cultura di governo. Ringrazio l’assessore Ylenia Zambito, che ha coordinato con competenza e passione, l’assessore Andrea Serfogli, l’Apes che con il presidente Bani e il direttore Federici ha dato un contributo fondamentale, il Consiglio territoriale di partecipazione n. 4 e il suo presidente Mazzantini. Ringrazio gli uffici del Comune che hanno dato un’altra grande prova di cui sentiamo tutto l’orgoglio. Ho salutato il presidente Paolo Gentiloni e l’ho ringraziato per l’attenzione alle città e per l’ottima collaborazione che ci ha dato”.

By