Il progetto ComBus per combattere il bullismo

PISA – L’agenzia Fo.Ri.Um è una società cooperativa che opera in Toscana nel campo della Formazione delle Risorse Umane (http://www.forium.it).
Da ottobre 2015 fa parte di un consorzio europeo e insieme a altri 5 partner ha preso parte al progetto internazionale finanziato ComBuS – Combattere il Bullismo – collaborando alla realizzazione e messa a punto di un intero programma scolastico per combattere il bullismo.

Il bullismo coinvolge principalmente gli studenti, ma riguarda anche i genitori, gli insegnanti, il personale non docente e i dirigenti delle scuole.

Il kit di strumenti realizzato è disponibile gratuitamente sul sito del progetto, http://www.combatbullying.eu/it/ e i suoi materiali comprendono:
– corsi online per dirigenti scolastici, insegnanti, genitori sul significato del bullismo al termine dei quali viene rilasciato automaticamente un certificato di partecipazione;
– esempi di laboratori da realizzare in classe con studenti di diverse fasce d’età;
– materiali di approfondimento e schede con la presentazione di testi e film adatti a studenti di età diverse.

Tutto a portata di un click: http://www.combatbullying.eu/it/toolkit.

In questo ambiente digitale studenti, insegnanti, personale scolastico, dirigenti scolastici e genitori potranno apprendere come combattere il bullismo e creare ambienti scolastici sani e sicuri.

L’obiettivo centrale di ComBus è potenziare la capacità e aumentare la consapevolezza della necessità di sconfiggere il bullismo tra i gruppi target sopra menzionati, fornendo loro metodologie in aula, online e su cellulare, strumenti e attività.

I suddetti strumenti sono stati sperimentati in 5 paesi europei in oltre 20 istituti scolastici (incluse varie scuole del territorio), sono tradotti in 5 lingue europee, e sono stati predisposti da 6 agenzie formative partner del progetto, attraverso il contributo di insegnanti, esperti in attività educative, genitori e studenti, a cui è stato chiesto di raccontare cosa pensano del bullismo per mezzo di interviste, questionari e focus-group.

By