Promozione basket: un buon CUS Pisa regola l’Atletico Castello 64-35

Un Cus Pisa solido è quello che affronta l’ultimo scalino per presentarsi al big match del prossimo turno. Infatti anche se è impossibile non pensare alla partita di Lucca in programma martedì i ragazzi di Giaconi non danno mai l’impressione di poter perdere la gara interna contro una formazione che ricordiamo ha battuto tra le mura amiche la capolista.

LA GARA – L’inizio non è dei migliori anche se il Cus va subito in vantaggio e non andrà mai sotto per tutta la gara. Il punteggio rimane basso fino al primo intervallo (14-6). Anche alla ripresa il leitmotiv della partita non cambia, con il Cus a fare la gara e i ragazzi fiorentini che limitando i danni riescono a contenere lo svantaggio fino ai 10 punti dell’intervallo lungo. E’ qui che il Cus si sveglia e con un parziale devastante di 25-6 chiude la pratica relegando all’ultima frazione il compito di pura amministrazione. Poco da dire se non che questa partita poteva essere vista come il classico gradino scivoloso prima dell’evento fondamentale di martedì, e infatti all’inizio gli universitari erano un po’ contratti e a volte persino nervosi. La gara è stata rimessa sul binario giusto onde evitare inutili preoccupazioni degli ultimi minuti, con la testa che vola già alla supersfida di martedì.

IL COMMENTO – Queste le parole di mister Giaconi: “Bravi i ragazzi a reagire a metà gara ed a chiuderla in modo da non avere preoccupazioni e senza rischiare niente anche dal punto di vista fisico. Abbiamo dimostrato di essere più forti e nel momento del bisogno siamo andati a prenderci due punti con molta autorità. Ora dobbiamo concentrarci per una partita che al 90% stabilirà la squadra che passerà diretta in serie D, ci siamo meritati di provarci, dobbiamo farci trovare all’altezza”

Cus Pisa – Atl. Castello 64-35 (14-6; 25-15; 50-21; 64-35)

Federico Romano (10), Federico Farina, Fabio Caprioli (12), Francesco Mariotti (5), Federico Turchi (5), Angelo Lacka (16), Alberto Bob Garzella (2), Enrico Salvetti, Federico Pacchiarini (6), Emanuele Tavani (8). All Giaconi

 

By