Tutto pronto ai Navicelli per la Gran Fondo di Canottaggio

PISA – Una due giorni in programma sabato 26 e domenica 27 gennaio prossimi sul Canale dei Navicelli per inaugurare la stagione 2019 della Gran Fondo di Canottaggio, denominata “Navicelli Rowing Marathon” e giunta oramai alla sua nona edizione, alla quale è altresì abbinato il Campionato italiano che assegnerà i titoli nelle specialità del doppio e del quattro senza per quanto concerne le Categorie Esordienti, Ragazzi, Junior, Under 23, Pesi Leggeri e Senior.

di Giovanni Manenti

Proprio a seguito di tale abbinamento al titolo tricolore, la giornata di sabato 26 sarà dedicata pressoché esclusivamente alle categorie Master, sia maschile che femminile, suddivise in tre fasce di età (under 43, da 43 a 54 anni ed over 54), con inizio alle ore 12,30 per poi lasciare spazio, all’indomani, alla competizione per l’assegnazione dei titoli nazionali che, viceversa, prenderà il via alle ore 9,30 il tutto per coprire un percorso di 6000 metri con partenze sfalsate 30″ l’una dall’altra, una sorta di gara a cronometro in stile ciclistico.

Ovviamente soddisfatto dell’iniziativa il Presidente della “Navicelli di Pisa Srl”, Dr. Salvatore Pisano, il quale commenta: “è un’altra occasione che ci permette di celebrare un evento sportivo, il che mi fa particolarmente piacere poiché lo Sport aiuta i giovani a crescere bene, tenendoli lontani da quelle che, purtroppo, sono le problematiche che li vedono protagonisti in negativo ai giorni nostri, e che ci vede ospitare sul nostro canale le gare della Gran Fondo di canottaggio”.

“In ordine a tale evento, prosegue il Dr. Pisano abbiamo deciso di apportare alcune variazioni, il che significa sostanzialmente che, pur mantenendo la struttura e l’organizzazione delle precedenti edizioni, la mia gestione intende implementare questa collaborazione relativamente ad un’attenzione maggiore alla sicurezza, al pari di un confort migliore degli atleti ed un cerimoniale diverso che prevede, prima dell’inizio delle gare, il taglio ufficiale del nastro da parte del Sindaco Michele Conti, per poi avere invitato i rappresentanti dei “Cantieri Navicelli”, così come analogo invito è stato rivolto ai vertici militari, affinché partecipino in prima persona alle premiazioni”.

“Vi è altresì, conclude il Presidente della Navicelli di Pisa Srl, una pista ciclabile che permette di seguire il percorso degli atleti impegnati nelle varie gare, assieme ad un gonfiabile che consente il passaggio dalla Navicelli alla citata pista ciclabile, il tutto quale “prova generale” in previsione di quello che sarà il decennale della manifestazione che cadrà l’anno prossimo”.

Altrettanto fiero della manifestazione è il Dirigente della “Canottieri Arno”, nonché Presidente del Comitato organizzatore, Antonio Giuntini, il quale precisa come: “la stessa sia progressivamente cresciuta negli anni, ed anche in questa edizione contiamo di superare la soglia dei 1200 iscritti, con vantaggi anche dal punto di vista turistico commerciale per ristoranti ed alberghi, visto che avranno modo di fermarsi in città per un paio di giorni, cosa questa che ci rende particolarmente soddisfatti”.

“Per ciò che riguarda le novità di quest’anno”, prosegue il Presidente del Comitato organizzatore, “il campionato che assegna i titoli tricolori è rimasto tale, ed essendo la prima gara dell’anno inaugura la stagione, con conseguente presenza di tutto il Consiglio Federale a partire dal Presidente Giuseppe Abbagnale, mentre come contorno abbiamo stipulato alcune Convenzioni che esulano da quelle che sono le nostre caratteristiche prettamente sportive, come ad esempio il “Mercatino degli agricoltori” che collaborerà con noi, al pari del “Museo di Storia naturale di Calci”, che metterà a disposizione dei biglietti per chi vorrà abbinare l’assistere alle gare con la visita al museo, ed anche questo fa parte del nostro percorso di crescita”.

“Per quel che concerne i partecipanti”, conclude Giuntini, “è cresciuto il numero delle donne, e quest’anno, grazie ad una convenzione con il “Cantiere Filippi”, azienda leader a livello mondiale nella costruzione delle imbarcazioni da competizione, abbiamo la possibilità di mettere a disposizione delle barche a favore delle Società che vengono dalla Sicilia e dalla Sardegna e che normalmente si spostano con grande difficoltà, esentandole perciò dal trasporto dell’imbarcazione, il che ci conforta su come si tratti veramente di un Campionato italiano a cui partecipano atleti provenienti da tutta la Penisola”.

By