Protesta di Barontini (M5s di Cascina) contro la maggioranza

Cascina – Il M5s, rappresentato da David Barontini, esprime dissenso verso l’atteggiamento della maggioranza durante l’ultimo consiglio comunale.

Così si legge:
“Appena dopo il termine della votazione relativa al bilancio consuntivo 2016 una buona parte della maggioranza ha abbandonato l’aula proprio mentre stavo leggendo la prima mozione all’ordine del giorno. Guarda caso è uscito un numero di consiglieri della Lega sufficiente per far saltare il numero legale necessario per la continuazione del consiglio stesso, così il consiglio comunale è terminato anzitempo e non sono state discusse mozioni protocollate addirittura nel lontano febbraio, come quella relativa alla discarica Tiro a Segno di Navacchio. Anche le altre mozioni del Movimento 5 Stelle, quindi, non sono state discusse, stiamo parlando per esempio dell’istituzione del registro dei tumori e della richiesta di modificare il regolamento COSAP per rendere inferiori e più eque le tariffe relative ai passi carrabili.
Il fatto accaduto oltre ad essere un atto irrispettoso verso l’istituzione e verso i consiglieri di minoranza, che spesso sono gli unici a dibattere e discutere le mozioni fino ad oggi presentate, rappresenta esattamente ciò che andiamo dicendo da tempo: l’arroganza, di chi adesso ha i numeri per amministrare il nostro comune, continua a farla da padrone.
Sentire pronunciare da un assessore che è necessario “lavorare tutti per il bene comune” qualche minuto prima del fuggi fuggi è sicuramente ironico.
Leggere il post del sindaco che spiega ai suoi fan che l’abbandono dei suoi consiglieri, guarda caso eccetto il capogruppo della Lega, è “perché non possono ascoltare le offese dell’opposizione e stare in silenzio” è veramente tragicomico, basta  guardare il video in streaming per rendersi conto di quello che è successo.
Leggere che la maggioranza, come asserisce il sindaco, “promuove un confronto pacato e democratico”, pensando anche a quando ci venne detto a noi del Movimento 5 Stelle durante il consiglio del 7 marzo, che facciamo “perdere tempo agli assessori ed al sindaco” con mozioni “copia ed incolla, anzi brutte copie” del loro programma elettorale (vi ricordate le 2 pagine e mezzo?) e delle loro linee programmatiche (punti presi palesemente anche dal nostro programma) è addirittura paradossale”.
By