Protezione Civile, ecco le pratiche in tre eventi aperti alla cittadinanza

SAN GIULIANO TERME  – Nel programma di legislatura dell’attuale sindaco di San Giuliano Terme Sergio Di Maio era prevista la conclusione dell’iter per l’approvazione del nuovo Piano di Protezione Civile.

Un obiettivo importante, raggiunto nel luglio dello scorso anno con l’adozione da parte del Consiglio Comunale.

“Il nostro comune – spiega il primo cittadino della comunità termale – aveva adottato un piano di emergenza nel dicembre 2002. Nel 2009 l’amministrazione allora in carica affidò a dei professionisti esterni il compito di aggiornare questo piano: l’aggiornamento venne consegnato nel gennaio 2010 e passato alla Regione Toscana per il necessario parere nel giugno dello stesso anno. Nell’ottobre 2010 la Regione comunicò al comune l’esito delle verifica, proponendo alcune osservazioni e richiedendo integrazioni su temi specifici non sostanziali. Sempre nel 2010, nel mese di dicembre, l’adozione del progetto di piano variante al PAI del fiume Serchio espanse notevolmente le aree di territorio comunali individuate come soggette ad allagamenti: questo comportò la necessita di un secondo aggiornamento del Piano di emergenza. Questo secondo aggiornamento restò però nelle intenzioni dell’amministrazione fino all’insediamento dell’attuale Giunta. Ad inizio 2015 abbiamo ripreso il confronto con la Regione Toscana, stabilendo un crono-programma che consentisse di arrivare in tempi brevi all’adozione del nuovo piano di protezione civile. Cosa perfezionata nell’estate dello scorso anno”.

Dopo aver testato il nuovo piano durante i diversi eventi di Protezione Civile verificatisi negli ultimi mesi, l’Amministrazione termale si prepara a portarne i contenuti sul territorio attraverso assemblee pubbliche aperte a tutta la cittadinanza. Gli incontri saranno svolti con la collaborazione dei geologi che hanno supportato l’Amministrazione nella definizione del Piano: in particolare, il dottor Antonio Campus illustrerà ai cittadini i contenuti tecnici del Piano e, forte di una consolidata esperienza sul campo, potrà dare utili suggerimenti in merito ai comportamenti da tenere in caso di evento. Saranno inoltre presenti le associazioni di volontariato del territorio che collaborano con il sistema comunale di protezione civile.

Il nostro è un territorio vasto e morfologicamente diversificato, caratterizzato dalla presenza di due grandi fiumi, con caratteristiche molto diverse tra loro, e di un reticolo minore decisamente esteso e complessospiega Daniela Vanni, assessora con delega alla Protezione CivilePer questo abbiamo deciso di strutturare questo percorso di informazione alla cittadinanza organizzando tre eventi, distribuiti sul territorio e diversificati in base alle varie criticità. In tutti gli incontri saranno illustrati il funzionamento del sistema comunale della Protezione Civile e quello del sistema di allerta meteo regionale, nonché i rischi che caratterizzano in particolare il nostro territorio ed i comportamenti da assumere in caso di evento: in quelli organizzati nelle frazioni di Pappiana e Ghezzano approfondiremo anche i rischi specifici legati rispettivamente al fiume Serchio e al fiume Arno”.

Il sindaco Di Maio invita tutti i cittadini a partecipare a questi tre incontri: “L’obiettivo di questi incontri è quello di promuovere una diversa cultura della Protezione Civile, sensibilizzando la popolazione e formando cittadini più consapevoli e preparati. È infatti importante ricordarci che ognuno di noi, indipendentemente dal suo ruolo nella società, è di fatto un operatore di Protezione Civile: adottando i giusti comportamenti possiamo essere fondamentali per la nostra incolumità e quella dell’intera comunità”.

Il primo appuntamento è per mercoledì 28 Marzo con inizio alle ore 21 presso la Sala Consiliare del Comune di San Giuliano Terme, in via Niccolini.

Il 5 aprile l’appuntamento è invece presso il circolo ARCI di Pappiana mentre il 12 aprile l’incontro sarà ospitato dalla sala riunioni del Campus Universitario “I Praticelli” a Ghezzano, sempre con inizio previsto alle ore 21.

By