Protocolli sul tavolo del Governo. Il mondo del calcio attende una risposta. Possibili date e regole per una ripartenza

PISA – Il calcio attende i verdetti sulle proposte presentate. Tre le date per la possibile ripartenza del campionato di serie B, il 20 insieme alla serie A, il 23 o il 27 giugno. L’appuntamento clou è fissato per il 28 maggio quando Governo – Figc e Lega di serie A si incontreranno e da li capiremo se possiamo davvero ripartire stile Bundesliga. Il Pisa da giovedì 28 maggio ripartirà con gli allenamenti.

di Antonio Tognoli e Maurizio Ficeli

Protocolli pronti. Sul suo tavolo il Ministro dello Sport Spadafora ha già il protocollo, più o meno quaranta pagine. con regole che seguono la strada tracciata dalla Bundesliga che è già ripartita da due giornate. Il Comitato Tecnico Scientifico è chiamato dunque ad analizzarlo. Sarebbero tre gli orari di inizio delle partite proposti: 16.30, 18.45 e 21.

Termine di chiusura. Il termine ultimo per la conclusione del torneo cadetto ma anche serie A e serie C è il 20 agosto, senza dimenticare che serviranno cinque slot ad agosto per playoff e playout. Solo dalle semifinali play-off le gare saranno in contemporanea.

Le regole. Divisione dello stadio in tre zone con massimo trecento persone all’interno, arrivo scaglionato di arbitri e squadre. Regole specifiche per le trasferte rispetto al mezzo utilizzato. Possibilmente due pullman ma con la riduzione al minimo indispensabile il numero dei partecipanti alle trasferte soprattutto in relazione all’albergo dove si andrà ad alloggiare nelle ore precedenti alla partita. Pasti senza contatto con il personale della sala.

Eventuale caso di positività. Un eventuale caso di positività nella squadra potrebbe comportare l’isolamento del singolo giocatore e a quel punto verrebbero vietati per due settimane i contatti con il mondo esterno anche alla squadra, con l’obbligo del tampone ogni 48 ore.

By