Il PSI di Pisa incontra il presidente del Pisa Sc Giuseppe Corrado

PISA – Una delegazione del P.S.I. guidata da Veronica Marianelli candidata a sindaco e da Marco Signorini e Massimo Novi della lista socialista alle prossime elezioni amministrative di Pisa, ha incontrato il presidente del Pisa S.C. Giuseppe Corrado.

Nel corso dell’ incontro la delegazione socialista ha valutato positivamente il progetto di ristrutturazione della prestigiosa ma obsoleta “Arena Garibaldi – stadio Romeo Anconetani”ribadito dalla società.

In particolare il P.S.I. condivide l’esigenza di superare le problematiche attuali dovute “alle cancellate” imposte dai nuovi regolamenti sulla sicurezza, che di fatto rendono ostaggio l’intero quartiere durante le giornate di svolgimento delle gare e difficoltoso l’ingresso allo stadio per i tifosi .

Il P.S.I. ha fatto presente al presidente del Pisa che all’interno della proposta definitivo vengano opportunamente risolti alcuni problemi del quartiere come parcheggi e viabilità e di sicurezza idrica, accompagnata da un credibile piano di rafforzamento della squadra.

Interessante, perché innovativa, l’idea progetto di una struttura sportiva polifunzionale ad uso del quartiere e di tutta la città, aperta non solo durante le giornate di campionato ma per tutto l’anno.

Tutto questo dovrebbe portare alla società di gestione risorse da reinvestire nella manutenzione della struttura, del pagamento del muto pluridecennale e al potenziamento del Pisa S.C. finalizzato a raggiungere prestigiosi traguardi della squadra.

I socialisti hanno ribadito la necessità che la proprietà dell’immobile rimanga alla città di Pisa per il bene comune di tutti cittadini, prevedendo una convenzione che contempli solo la concessione del diritto di superficie per una durata compatibile al programma finanziario dell’intervento e un collegamento stretto con il progetto del Pisa Sporting Club.

Il P.S.I. pisano si impegna per la prossima legislatura affinché venga stipulata una equa convenzione rispettosa degli interessi delle parti coinvolte comunque ad esclusivo interesse della centenaria storia del calcio pisano e della città

By