Il punto del girone B di Lega Pro al giro di boa

PISA – La ripresa del Campionato con la disputa dell’ultima giornata del Girone di Andata sorride ancora una volta alla Spal, che vede aumentare a cinque i punti di vantaggio sulla seconda classificata, quel Pisa che, vincendo il derby con la Pistoiese, scavalca al secondo posto la Maceratese, sconfitta a Santarcangelo.

di Giovanni Manenti

Foto di Giorgio Tognetti (www.lefotodigiorgio.it)

Tiene botta la Carrarese, crolla in casa l’Ancona e si rilancia verso la zona playoff il Siena, mentre in coda l’unico sussulto è del Savona, con un Rimini sempre più in caduta libera ed un Teramo che non riesce completamente a risollevarsi dalle pastoie della zona playout. E da domenica (pardon, sabato …), si volta pagina e si ricomincia con le sfide del girone di ritorno ……

Non perde colpi la capolista, andando a vincere d’autorità al “Mennucci” di Pontedera contro un Tuttocuoio reduce dall’exploit pre-natalizio in quel di Siena; le giustificate proteste dei neroverdi per il burrascoso finale di partita non inficiano la validità del successo degli estensi “targato” Zigoni. Chiude il Girone ascendente ad un insperato secondo posto il Pisa che, con un Mannini in gran spolvero che sopperisce alle mancate giocate di un Varela per una volta sotto tono, regola la Pistoiese con una doppietta di Verna e saluta la buona prestazione dei neoacquisti, con ciò consentendogli di superare la Maceratese, sorprendentemente sconfitta a Santarcangelo da una rete in finale di primo tempo del terzino romagnolo Rossi su cui pesa un’evidente incertezza del portiere marchigiano Forte. Alle loro spalle si mantiene in zona playoff la Carrarese che, ad onta dei problemi societari, fa suo il derby con la Lucchese capitalizzando al massimo il goal in apertura di Cais ben servito sottomisura dall’ex nerazzurro Gyasi e controllando con sufficiente tranquillità la sterile reazione dei rossoneri, i quali possono recriminare solo per la traversa colpita da Capitan Fanucchi a meno di un quarto d’ora dal termine dell’incontro. Con tale vittoria, gli azzurri affiancano a quota 27 l’Ancona, viceversa sconfitta in casa dal rinnovato Siena, a cui la doppietta del giovane Yamga (diciannovenne scuola Chievo …) consente di riaprire i sogni di playoff in attesa che si definisca la situazione societaria. L’unico 0-0 di giornata si verifica a Teramo dove il Pontedera resiste agli attacchi dei locali senza soffrire più di tanto, dimostrandosi squadra da trasferta (15 punti dei 25 raccolti sono stati conquistati in campo esterno …), mentre L’Aquila continua il suo cammino altalenante che la vede protagonista in casa (ben 19 punti ottenuti tra le mura amiche …) e scadente in trasferta, regolando la “pratica” Lupa Roma con due reti nei primi quindici minuti di gioco …..

Nella zona bassa della classifica, continua il periodo negativo del Rimini, cui neanche il cambio in panchina sembra aver dato i frutti sperati, sconfitto senza attenuanti ad Arezzo da una formazione – con l’ex nerazzurro Tremolada ancora a segno – che potrebbe rappresentare una mina vagante nel Girone di ritorno, ora che sembra aver trovato quella continuità di risultati inizialmente mancante. Infine, da segnalare l’orgoglio del Savona che, a dispetto della pesante penalizzazione che difficilmente potrà fargli evitare la retrocessione diretta, sconfigge, grazie ad un rigore di Virdis a meno di un quarto d’ora dal termine, un Prato che, dopo aver iniziato bene l’incontro, si è andato via via spegnendo facilitando il compito ai liguri e buttando al vento l’occasione del pari con Capello che si è fatto respingere di piede da Falcone un’analoga conclusione dal dischetto nei minuti finali.

By