“Qualità dell’aria”: Pisa è nelle prime posizioni in Italia

PISA – Buona la qualità dell’aria nel Comune di Pisa. Nella classifica Ecosistema Urbano 2013 di Legambiente, elaborata con i dati del 2012, per la “Qualità dell’Aria” Pisa è nelle prime posizioni in Italia tra le 44 città di medie dimensioni.

In particolare la città della Torre si piazza 10° per le concentrazioni medie annue biossido di azoto e polveri sottili e 5° per l’ozono (a qualità dell’aria migliore corrisponde posizione più alta).

Una situazione confermata dai dati del 2013 misurati dalle centraline di monitoraggio Arpat. Una si trova a I Passi, detta di fondo perchè fornisce una misura più attendibile, e l’altra in via del Borghetto, detta di traffico perchè i risultati possono essere falsati dalla eccessiva vicinanza alla strada. A tutto il 2013, la centralina de I Passi ha misurato 22 giorni di sforamento delle Pm10 (sono i giorni in cui la concentrazione di polveri sottili supera la soglia dei 50 µg/m3): in linea con il 2012 quando i giorni di sforamento furono 17 (invece nel 2011 furono 28). Alla centralina di via del Borghetto i giorni di sforamento sono stati 31, meglio del 2012 (furono 35) e del 2011 (44 sforamenti). E i primi dati del 2014 vedono una situazione parziale in ulteriore miglioramento: all’8 gennaio i giorni di sforamento sono stati 2 alla centralina de I Passi e 3 in via del Borghetto. L’anno scorso erano 6 e 6.

I giorni di sforamento sono concentrati a dicembre e gennaio – In questo periodo due fattori agiscono in concomitanza: l’accensione delle caldaie, che ne aumenta la produzione, e l’assenza di piogge (la pioggia porta via le polveri sottili diminuendone la sospensione nell’aria)

Cosa fa Pisa per la qualità dell’Aria? Qui sotto un elenco delle azioni per abbattere l’inquinamento atmosferico. E quando arriverà la navetta elettrica Pisa Mover ci sarà un ulteriore diminuzione di oltre 2 milioni di kg di Co2 l’anno

Mezzi ecologici: veicoli elettrici all’Ippodromo, per le Poste, Acque SpA e per AVR (la ditta che ha il global service per le manutenzioni stradali del Comune). Scuolabus a metano.

Incentivi: per la conversione a GPL-Metano dell’automobile o per la rottamazione di un motorino a benzina e l’acquisto di una moto o una bici elettrica

Bike Sharing: 14 postazioni e 200 biciclette a noleggio

Parcheggi scambiatori per favorire l’uso del trasporto pubblico: via Paparelli, via di Pratale e in arrivo a Pisa Sud sull’Aurelia

People Mover: navetta a trazione elettrica per collegare aeroporto-stazione e nuovo parcheggio scambiatore di Pisa Sud. Farà diminuire le emissioni di Co2 di oltre 2 milioni di kg l’anno.

Auto elettrica: sperimentazione Enel-Mercedes con 46 colonnine elettriche e le auto elettriche in città

Fotovoltaico – A Pisa Solmaggiore, uno dei parchi fotovoltaici più grandi della Toscana. 3,7 Mw di potenza, è ai Navicelli. Negli ultimi anni impianti installati sulle scuole. Fotovoltaico al CUS, all’impianto sportivo di via Chiarugi. Fotovoltaico all’Ospedale di Cisanello: pannelli sopra i parcheggi che arrivano a coprire il 2% del fabbisogno energetico dell’ospedale.

Area produttiva Ecologicamente Attrezzata sul Canale dei Navicelli: micro-eolico, pannelli fotovoltaici, software per il risparmio energetico, riorganizzazione della viabilità interna, illuminazione grazie a pannelli fotovoltaici blocca-rumore.

Edilizia sostenibile: il Comune di Pisa ha varato un regolamento che per i nuovi edifici prevede una forte attenzione al risparmio.

Verde urbano: a Pisa è aumentato da 750mila mq a 930mila mq negli ultimi 5 anni. Nelle ultime settimane rimessi a nuovo i parchi del Cep, Riglione e Porta a Lucca. In progetto il parco di Cisanello (8 ettari) e il parco a San Giusto finanziato con i lavori per il People Mover (12mila mq)

Qualità urbana: Pisa tra le prime città in Italia per estensione di ZTL e isole pedonali

Polmone Verde con il Parco di San Rossore: Pisa prima in Italia per la percentuale di verde sulla superficie totale del territorio

20140109-150846.jpg

You may also like

By