Quartieri San Giusto e San Marco visitati dal candidato sindaco Andrea Serfogli

Pisa – Sono stati oggetti di controllo e visita i quartieri di San Marco e San Giusto i protagonisti del tour di Andrea Serfogli, candidato a sindaco di Pisa per il centrosinistra.

Due quartieri destinati, nell’immediato futuro, a cambiare faccia e diventare sempre più centrali.“A San Giusto abbiamo in programma la riqualificazione energetica e le manutenzioni nel villaggio tra via San Benedetto e via fra’ Mansueto. Per piazza Giusti è previsto un progetto di riqualificazione: diventerà un luogo di aggregazione e sarà costruita una rotatoria per la sicurezza stradale. Un progetto partecipato con i cittadini e che sarà ulteriormente approfondito per un risultato definitivo e condiviso.

Abbiamo fatto un giro anche per le strade di San Marco. È emerso che la scuola elementare ‘Lorenzini’ presenta alcune criticità per quel che riguarda gli infissi e la parte esterna. Criticità che peraltro conoscevo e la cui risoluzione è già stata programmata.

La sicurezza, tra le priorità del nostro programma, interessa anche questi​ due​  quartieri: è già prevista l’installazione di una rete di videosorveglianza. Parlando con i cittadini, è venuta fuori la necessità di intervenire sui marciapiedi: potremo farlo grazie al ripensamento della struttura organizzativa del Comune, che ci consentirà di investire di più e meglio nella manutenzione. Infine, il progetto sulla sicurezza idraulica è ormai in via di definizione, ed è incluso nel bando ‘Binario 14’, vale a dire finanziamenti statali per la riqualificazione dei quartieri non centrali: si tratta di un intervento sulle fognature per alleggerire San Marco e San Giusto.

Proseguiremo anche per accrescere la sicurezza della zona di via Cerboni e via Santa Bona.

Tutti questi sono interventi complessi e molto onerosi, ma che con un’attenta programmazione riusciremo a mettere in pratica nel tempo. Un modo di amministrare completamente diverso da quello dei nostri avversari: sappiamo come intervenire, lo stiamo facendo e lo faremo sempre meglio”.

By