Questione Bancarelle, il Comune: “Servono tempo e alternative”

PISA – Arriva attraverso l’Ansa la risposta del Comune alla richiesta di collocare le bancarelle che vendono souvenir intorno al Duomo di Pisa nelle vicine piazza Manin e piazza dell’Arcivescovado arrivata solo sabato scorso e dunque troppo tardi per evitare lo sgombero delle attività commerciali.

”Sabato scorso – spiega l’amministrazione – i rappresentanti di Ascom e Confesercenti hanno consegnato a mano al sindaco Marco Filippeschi la richiesta (fatta per la prima volta) di verificare le possibilità che il trasferimento avvenga in piazza Manin e piazza dell’Arcivescovado. Il sindaco ha detto che quella era una richiesta da prendere in esame (quindi nessuna contrarietà), ma che, anche per evidenti motivi di tempo, non era possibile esaminarla con gli altri enti interessati in due giorni. E che comunque, l’esame della richiesta poteva essere presa in considerazione, solo dopo che lo spostamento di piazza Duomo fosse avvenuto nei tempi decisi. E si consigliava ai bancarellai ”un comportamento consono a risolvere le questioni sul tappeto”.

20130930-150249.jpg

You may also like

By