Qui Pagani. Torna tra i pali il portiere Svedkauskas. Formazione totalmente rivoluzionata

PISA – La Paganese e’ partita questa mattina alla volta di Pisa. Mister Maurizi, all’ultima chiamata dopo sei sconfitte su sette gare, passera dal 3-5-2 adottato fino ad ora al 4-4-2. Molte le novita previste nel nuovo assetto degli azzurro-stellati.

Martinovic, sin qui impiegato costantemente sara’ l’escluso nella gara dell’Arena. Lo sloveno e’ stato uno dei peggiori in queste prime sette partite e si accomoderà in panchina, facendo posto a Giampà, l’uomo sul quale tutta la Paganese ripone le proprie speranze per decollare. Il centrocampista calabrese si è presentato bene, con grande determinazione, nonostante le 36 primavere sulle spalle.

Il tecnico di Colleferro nel nuovo schema sta pensando al rientro di Amelio sulla linea difensiva, con Pepe spostato a destra. Da decidere le condizioni di Toppan che nei giorni scorsi e’ stato colpito da attacco influenzale, ma probabilmente stringera’ i denti e scendera in campo. Rientrera’ tra i pali dopo gli impegni con la propria nazionale il portiere Svedkauskas. In mediana, al fianco di Giampà, ballottaggio tra Velardi e Franco, mentre sugli esterni Maurizi dara’ spazio a Meola e al debuttante Ceccarelli. Cambio anche in attacco, dove William e Lanteri infortunati (ne avranno per un bel po’). Accanto all’inamovibile Novothny, è vera bagarre. Deli appare il favorito, ma anche De Sena e Cioffi, hanno buone probabilità si partire titolari. Maurizi deciderà all’ultimo momento.

20131019-130834.jpg

By