Raccolta sfalci e potature. Geofor attiva un servizio di emergenza per il mese di aprile nel Comune di Pisa

PISA – Su richiesta dell’assessore all’ambiente del Comune di Pisa Filippo Bedini Geofor ha comunicato che attiverà dalla prossima settimana un servizio eccezionale di emergenza per la raccolta di sfalci e potature.

L’azienda fa sapere che, a causa del periodo di emergenza epidemiologica, i servizi vengono svolti a regime ridotto di personale, concentrando le risorse disponibili sui servizi essenziali. Per la raccolta di sfalci e potature Geofor ha predisposto per il mese di aprile un calendario di raccolta sull’intero territorio comunale da eseguire con la modalità del porta a porta, quindi con date prestabilite e senza la possibilità della prenotazione telefonica.

Dopo l’impegno dell’Amministrazione Comunale – spiega l’assessore Filippo Bedini – per riattivare prima possibile la raccolta della carta e del multimateriale, che l’azienda aveva temporaneamente sospeso creando disagi in città e proteste da parte dei cittadini, stiamo continuando a vigilare affinchè tutti i servizi di raccolta dei rifiuti vadano verso una normalizzazione della situazione. In questi giorni mi sono attivato per chiedere la riattivazione del servizio di raccolta di sfalci e potature interrotto da circa un mese, per andare incontro alle esigenze di quei cittadini che in maniera responsabile si sono fatti carico della raccolta di sfalci e potature all’interno dei propri giardini. Soprattutto con l’inizio della primavera, che favorisce la crescita dell’erba e della vegetazione, è essenziale predisporre una ripresa dei passaggi di raccolta con un giro di alleggerimento degli sfalci, che non possono essere conservati troppo a lungo nei giardini delle case in città e sul litorale.

Questo il calendario previsto da Geofor per la raccolta di sfalci e potature nel mese di aprile:

– mercoledì 15 aprile, raccolta nella zona di Porta a Lucca nella misura massima di 6 sacchi/fascine per utente

– giovedì 16 aprile, raccolta nel resto del territorio comunale, esclusa la zona litorale, nella misura massima di 6 sacchi/fascine per utente

– sabato 18 aprile, raccolta con autocarro dotato di gru nella zona del litorale

– mercoledì 29 aprile, raccolta nella zona di Porta a Lucca nella misura massima di 6 sacchi/fascine per utente

– giovedì 30 aprile, raccolta nel resto del territorio comunale, esclusa la zona litorale, nella misura massima di 6 sacchi/fascine per utente

Nel mese di maggio il servizio straordinario di raccolta di sfalci e potature ripartirà dal litorale, in attesa della riattivazione completa del servizio. Geofor ricorda infine che rimangono ancora chiusi i Centri di Raccolta e sospeso il ritiro dei rifiuti ingombranti, in linea con le restrizioni imposte dalle misure governative agli spostamenti delle persone sul territorio, previste soltanto per motivi di stretta necessità.

Sicuramente il servizio in emergenza non è la soluzione perfetta per tutti i tipi di problemi – conclude l’assessore Bedini – ma rappresenta comunque un’opportunità che alleggerisce le criticità derivanti dal fermo del servizio. Rinnovo l’appello a tutti i cittadini per mantenere pazienza e collaborare per un corretto conferimento dei rifiuti. L’Amministrazione Comunale continuerà a vigilare perché tutti i servizi pubblici essenziali siano garantiti, pur comprendendo la fase di difficoltà e di emergenza sanitaria che ha causato una forte riduzione del personale disponibile.

By