Raffaele Latrofa sulla questione Daspo Urbano: “Centrodestra unito”

PISA – “Il Consiglio Comunale di giovedì 23 è stata una delle pagine più brutte dell’amministrazione Filippeschi” tuona Raffaele Latrofa, capogruppo di Pisa nel Cuore.

“Dopo giorni e giorni che dell’applicazione del Daspo urbano si parlava in seconda commissione (con audizioni di questore, comandante e sindacati della Polizia Municipale, assessore Capuzzi), approdando martedì a una votazione finale, si viene a sapere che quel voto non contava niente. La stessa consigliera Scognamiglio, presidente della commissione, si è fortemente risentita a udire questo, segno che l’amministrazione PD non riesce a mettere d’accordo nemmeno i suoi membri. Ormai allo sbando, questo Consiglio Comunale sarebbe più serio che andasse a casa!”.
Latrofa fa notare che, in quel clima, l’intero centrodestra unito è uscito dall’aula, a causa dell’arroganza del PD che, calpestando le regole del gioco, si è autoapprovato un provvedimento debole e inefficace, perché non vi sono comprese zone nevralgiche di Pisa, come Piazza dei Cavalieri, Piazza delle Vettovaglie e vie a esse limitrofe, e gran parte dei parcheggi che vedono gli abusivi molestare chi ha bisogno di un posto per l’auto. “Noi abbiamo presentato un emendamento, con una lunga lista di strade, proprio per allargare il Daspo anche a quelle zone, ma abbiamo assistito a un valzer di pareri che lascia a dir poco allibiti. Prima viene detto dal comandante della Municipale che il suo parere tecnico era contrario, tacciando di illegittimità il nostro emendamento. Poi lo stesso comandante ha ritrattato, asserendo che quel che era stato chiesto da Pisa nel Cuore era invece legittimo. Insomma, abbiamo assistito a un teatrino della più brutta politica! E in aula si sono dovuti vedere anche i consiglieri Ricci e Auletta indossare la maglia con la scritta “Abusif”: con questa azione, che messaggio vogliono dare a una città che subisce la piaga degli abusivi? Invece che cercare il modo perché non molestino più pisani e turisti, li difendono?
Prima di uscire dall’aula ho rassicurato i consiglieri del PD che, quando sarà il centrodestra a governare, le regole saranno intoccabili! E ora rassicuro i cittadini pisani che, quando vinceremo alle prossime elezioni del 2018, dal giorno dopo faremo di tutto per applicare sanzioni ben più efficaci di questo Daspo, che il PD pisano ha voluto come suo spot elettorale solo per buttare un po’ di fumo negli occhi ai cittadini, con disposizioni che non risolveranno niente del degrado in cui versa ormai Pisa!”.

By