Rassegna Fuori Tempo. Al Caracol Stefano Lunardi e Aurora Cosimi

PISA – Nell’ambito della rassegna Fuori Tempo, organizzata dall’associazione Istanti Sonori e in stretta collaborazione con Caracol Contemporanea Casa del Popolo, domenica 18 luglio alle ore 21, nel giardino adiacente allo stesso circolo, in via C. Cattaneo n°64, a Pisa, suoneranno due ospiti d’eccezione: Stefano Lunardi al violino e la cantante vocalista, Aurora Cosimi Loffredo.

La serata di domenica 18 luglio, prevede dunque due set digrosso interesse anche per la statura dei musicisti proposti: nel primo, un trio formato dallo stesso Stefano Lunardi (violino), Aurora Cosimi Loffredo (voce), Eugenio Sanna (chitarra amplificata, listerelle metalliche, palloncini, cellophane, voce), in un trio inedito caratterizzato dalla forte energia passionale, un’amore e un erotismo epidermico per il suono e animato e sospinto da un Fuoco Sacro.  Nel secondo set apriràil duo formato da Marco Carvelli (trombone) e ancora lo stesso Stefano Lunardi (violino). A seguire sempre nel secondo set: un quintetto con Isolina Ravenda (voce), Aurora Cosimi Loffredo (voce), Chiara Lazzerini trombone), Dario Arrighi (elettronica), Roberto Kabuy Traverso (batteria); un altro trio con David Lucchesi (chitarra elettrica, piccola elettronica, oggetti), Sara Fontana (chitarra elettrica, elettronica, nanomite, oggetti), Stefano Lunardi (violino) e un ensemble finale di tutti quanti con: Aurora Cosimi Loffredo, Stefano Lunardi, Isolina Ravenda, Sara Fontana, Roberto Kabuy Traverso, Dario Arrighi, Eugenio Sanna, Chiara Lazzerini, David Lucchesi, Marco Carvelli

Per quanto riguarda Stefano Lunardi, è un musicista con una storia illustre alle spalle che reca in sé i segni vistosi e non indifferenti  della sua partecipazione a una formazione  per archi ad Amsterdam, con il pioniere leggendario dell’apertura di ogni abisso sonoro, John Cage (1912-1992). Ma sempre in ambito formativo,  fioccano anche i nomi di Jean-Luc Ponty  e molti altri. Dal 1982, prende parte a un quartetto di portata internazionale, con il violoncellista americano Tristan Honsinger e da cui segue una collaborazione attiva e fitta con i principali nomi del mondo variegato dell’improvvisazione. Oggi partecipa a progetti di tutti i tipi, avendo maturato un suono libero e scevro da qualsiasi cifra stilistica, dalla cavata assai spessa, potente e talvolta di natura balcanica e tzigana, elementi questi ultimi con i quali attraversa, passando indenne, molte forme sonore con l’agilità, la duttilità, l’elasticità improvvisativa e la gioia di un bambino. 

Dal canto suo Aurora Cosimi Loffredo seppur giovane cantante e vocalista, non gli è da meno. La sua personalità musicale e la sua preparazione ma anche la sua grinta pungente e dirompente, le consente di spaziare liberamente. Studia dapprima canto lirico e poi scenografia all‘Accademia delle Belle Arti di Torino e anche con Francesca Della Monica. Tutto questo l’ha portata a coniugare una vocalità quasi sacra e in cui il gesto fisico, viene spesso associato a un mondo sonoro estremamente libero, espressivo, i cui connotati stilistici assumono talvolta dei tratti quasi induisti, ceco-bittovani e mitteleuropei, alla ricerca di una espressione globale, complessiva e racchiudente in sé una certa pan-musicalità. Ha partecipato a molte edizioni del Festival Fabbrica Europa ma anche a molti altri festival. quali per esempio lo Sziget Festival o il Festival au Désert, pur nondisdegnando di collaborare anche con cantanti di musica leggera italiana, quali Rita Pavone o Bobo Rondelli.

Istanti Sonori è un’associazione culturale che intende sostenere, diffondere e promuovere la ricerca nella musica in tutte le sue forme, con particolare riguardo agli aspetti dell’improvvisazione e l’interazione di essa con altre arti quali quelle visive, la scrittura, la danza, la performance e altre discipline espressive, attraverso la produzione di concerti, laboratori didattici, conferenze, corsi di formazione, produzione di dischi, scritti, video.
E’ sorta a Pisa da un iniziale nucleo di musicisti radunato attorno ai lavori già portati avanti dai tre anni dell’omonima rassegna musicale Istanti Sonori, quest’ultima a carattere continuativo e con un appuntamento mensile. Il concerto è riservato ai tesserati ARCI.
Eugenio Sanna (www.eugeniosanna.itpreparedguitar.blogspot.com › 2016/01 › eugenio-sa…) si prodiga fin dagli anni ’80, per la diffusione e lo sviluppo  della musica improvvisata, attraverso concerti dal vivo, seminari, workshop, incontri, dibattiti, scritti e articoli. E’ stato nel 1976 uno dei fondatori del C.R.I.M. (Centro per la Ricerca sull’Improvvisazione Musicale) di Pisa, città dove attualmente vive. Ha suonato con la maggior parte dei musicisti contemporanei e non. Di recente si occupa della programmazione artistica della rassegna Istanti Sonori, al Cantiere San Bernardo di Pisa. Ha suonato con: Peter KowaldDerek BaileyRoger TurnerEdoardo RicciJohn ZornGiovanni CanaleTristan HonsingerStefano BartoliniJohn EdwardsGiuseppe ChiariManrico Fiorentini,Edoardo MarraffaSteve Noble, Luca TilliTony RusconiMassimo SimoniniSebi TramontanaThomas LehnTiziana BertonciniEsther LamneckEric Lyon, Ute Volker, Eddie Prevost, Patrizia Oliva, Stefano Giust, Paed Conca, Carlo Actis Dato, Mauro Orselli, Phil Minton, Liz Allbee, Marco Cristofolini e molti altri. Di recente ha fondato con altri musicisti, l’associazione Istanti Sonori, di cui è il presidente.

By