Revisori dei conti smentiti. Avevano denunciato il Sindaco per non aver venduto le azioni dell’aeroporto a Corporacion America. Il gup: “il fatto non sussiste”

PISA – «Sono pienamente soddisfatto. Il pronunciamento del giudice è quanto di più chiaro si potesse ottenere per ristabilire la verità. Non avevo dubbi, come nessuno che aveva seguito la vicenda ne aveva, che si pervenisse a questa conclusione tanto erano espliciti i fatti e gli atti.

A ciò si deve aggiungere l’avvenuta archiviazione dell’esposto da parte della Corte dei Conti.  Sono contento anche per la dottoressa Angela Nobile, che vede riconosciuta e restituita la sua opera a servizio del Comune fatta in tanti anni con rigore e trasparenza.

Del resto, lo stesso Pubblico Ministero, dopo avere chiesto l’archiviazione, ha chiesto il non luogo a procedere per insussistenza dei fatti. Rimane, rafforzato e così ampiamente motivato, il mio giudizio sulla costruzione fatta dai componenti dell’Organo di Revisione, tramite insinuazioni infondate e calunniose, pur in presenza di evidenti e comprovate risposte ad ogni legittimo dubbio, di gravi ipotesi di reato tali da gettare discredito sulle nostre persone e sul Comune di Pisa».

Così il sindaco di Pisa Marco Filippeschi commenta il pronunciamento del Gupdottor Giuseppe Laghezza che ha deciso il “non luogo a procedere perché i fatti non sussistono” in merito alle imputazioni di corruzione e falsificazione di atti dovute ad un esposto fatto dai componenti dell’organo di Revisione del Comune di Pisa ai danni dello stesso Sindaco e della Segretaria generale dottoressa Angela Nobile. La vicenda riguardava la scelta del Comune di non aderire all’Opa lanciata da Corporation America sulla Sat S.p.A. e il successivo procedimento di fusione per incorporazione della AdF nella Sat che ha dato vita alla Toscana Aeroporti S.p.A.

By