“Riapri Pisa”, il pensiero di ConfCommercio e Confesercenti

PISA – Dopo l’annuncio del Sindaco Michele Conti delle misure “Riapri Pisa” arrivano con soddisfazione da ConfCommercio e Confesercenti.

IL PENSIERO DI CONFCOMMERCIO. “Il pacchetto di misure presentato questa mattina dal comune di Pisa è una ventata di aria fresca e trova il nostro più favorevole giudizio. E’ Confcommercio Pisa per bocca della sua presidente Federica Grassini a esprimersi molto favorevolmente sugli interventi a sostegno dell’economia pisana: “Va esattamente nella direzione da noi richiesta da tempo per alleviare al massimo il carico fiscale sulle imprese e le attività commerciali, e di questo non possiamo che ringraziare il sindaco Michele Conti per aver colto in pieno il momento eccezionale e drammatico che gli imprenditori stanno vivendo e continueranno a vivere nei prossimi mesi. Rialzati Pisa non è solo un messaggio di speranza ma anche una chiara e concreta presa di coscienza che se non riparte l’economia non c’è salvezza per nessuno”. La presidente entra poi nel merito dei provvedimenti: “L’azzeramento del suolo pubblico per l’intero anno per pubblici esercizi, ambulanti, alberghi è quanto di meglio si possa fare per dare ossigeno a categorie che in questi mesi di lockdown hanno perso tutto il loro fatturato, così come apprezziamo l’istituzione del Fondo abbattimento per la Tari, l’inevitabile azzeramento della Tassa di soggiorno, il contributo affitto per immobili commerciali e professionisti. Crolla anche il dogma finora infrangibile della Ztl, con l’annuncio dell’apertura notturna estiva della Ztl, ma più in generale è tutto il pacchetto di provvedimenti che trova il nostro più ampio consenso. Parteciperemo con spirito positivo e con proposte concrete alla Cabina di Regia che sarà istituita per incrementare sostegni e aiuti. Una ripresa è impensabile senza il contributo fondamentale degli imprenditori: noi siamo qui per dare loro la possibilità di rialzarsi e ripartire e con loro, l’intera città” – conclude la presidente Grassini.

IL PENSIERO DI CONFESERCENTI. “Un passo importante e soprattutto concreto a sostegno delle imprese che recepisce le nostre richieste. Adesso, però, subito a lavoro per preparare la fase 2 per quanto riguarda le aperture”. Il presidente area pisana di Confesercenti Toscana Nord Luigi Micheletti interviene sul piano “Riapri Pisa” annunciato dal sindaco Michele Conti. “Ci sono misure apprezzabili e soprattutto fortemente richieste dalle imprese, a cominciare dall’azzeramento della tassa per il suolo pubblico. Avevamo fatto presente al sindaco come uno slittamento della Cosap fosse stato necessario come primo passo ma che avrebbe avuto bisogno di un ulteriore sforzo fino all’annullamento. Siamo soddisfatti quindi della decisione anche se resta ancora da capire cosa succede per coloro che hanno già pagato una prima tranche della tassa”. Poi la questione affitti commerciali e Tari. “Era
stato di pochi giorni fa il nostro accorato appello ai proprietari dei fondi affinchè trattassero con i propri affittuari la questione dei canoni in questi mesi di lockdown. Adesso il Comune recepisce la gravità della situazione mettendo a disposizione 700.000 euro per l’abbattimento degli affitti e dando un esempio ai proprietari con la riduzione del 30% degli affitti riscossi dal Comune. Stesso discorso per la Tari
– insiste Micheletti – con un
contributo di 500.000 euro per scontare una tariffa nei mesi in cui la produzione e la raccolta dei rifiuti non sono state effettuate per le attività chiuse. In questa direzione chiediamo uno sforzo anche per quelle attività stagionali, come stabilimenti balneari e campeggi, che pur restando aperte avranno purtroppo incassi molto inferiori agli anni precedenti
”. La conclusione del presidente area pisana. “Detto che apprezziamo anche
l’accoglimento della nostra richiesta di eliminare la ztl sui lungarni, siamo disponibili a partecipare alla cabina di regia soprattutto per organizzare la ripartenza
”.

By