Riccardo Grassini lascia il Cus Pisa. Il suo saluto alla squadra e alla società

PISA – Riccardo Grassini saluta il Cus Pisa. L’ex allenatore della squadra femminile di volley ha risolto consensualmente il contratto in accordo con la società e oggi è pronto a salutare le sue ragazze e i tifosi. Allenatore 2^ grado Fipav, 3^ grado di livello giovanile, aveva esordito come allenatore in Serie C maschile a Livorno, prima di approdare al Cus Pisa, inizialmente nel settore giovanile maschile e poi allenando la prima squadra femminile centrando una storica promozione in Serie D.

TRE ANNI IMPORTANTI – Grassini ha ricordato questi tre intensi anni in gialloblu, che hanno significato molto per la sua carriera in panchina: “Ringrazio la società e soprattutto le ragazze per quello che abbiamo vissuto in questi anni. Per il settore femminile sono stati due anni intensi, professionalmente e umanamente, non solo per il lavoro che è stato fatto, ma anche come crescita per ciascuna di loro. Sono sicuro di avere dato tanto a loro e loro hanno dato tanto a me. È stato un gruppo stimolante e sicuramente ci sono ancora margini di programmazione che intraprenderà il mio successore.” Grassini ha quindi ripercorso la sua esperienza in gialloblu: “In questi tre anni abbiamo raggiunto risultati importanti. Con il settore giovanile maschile abbiamo vinto il campionato provinciale il primo anno, mentre poi sono passato al femminile in queste ultime due stagioni. Qui è stata una esperienza positiva perché non avevo mai allenato le donne e sia con l’under 18 che con la prima squadra abbiamo fatto passi da gigante, conquistando la D in questa ultima stagione.”

FUTURO – Grassini ha già un accordo per il settore giovanile del San Giuliano, ma il suo auspicio è quello di tornare al Cus da avversario: “Ho già un accordo con un settore giovanile e adesso mi sto guardando intorno per allenare una prima squadra. Per quanto riguarda il Cus, ho molto rispetto di questa società, e spero di tornare da avversario al PalaCus, magari contro le ragazze, alle quali auguro una luminosa prossima stagione in Serie D.”

Riccardo Grassini
By