Riccardo Taddei: “Una promozione straordinaria, ottenuta davanti a ventimila nemici pronti a mangiarci la testa”

VECCHIANORiccardo Taddei mister in seconda del Pisa Sc è stato premiato sabato scorso in Piazza Pasolini a Vecchiano nel corso della premiazione “Vecchiano e lo sport” organizzato da Comune di Vecchiano in collaborazione con il Comitato dei Genitori dell’istituto Comprensivo “Settesoldi”.

di Antonio Tognoli

GUARDA IL VIDEO

Una festa per Riccardo Taddei che dopo 20 anni a girovagare fuori regione come calciatore e allenatore è tornato nella sua Pisa seguendo mister Luca D’Angelo prima nelle esperienze al Bassano nel 2016 poi a Caserta nel 2017 e infine a Pisa la scorsa stagione.

Dal decimo posto per arrivare, dopo sei mesi, al trionfo in finale playoff a Trieste. Una stagione quella del Pisa Sc fatta di record con 24 gare consecutive senza sconfitta e con una promozione che ha premiato la forza di un grande gruppo sportivo e di una città che ci ha creduto fino all’ultimo secondo.

Riccardo Taddei visibilmente emozionato davanti alla sua gente esordisce cosi: “In fondo al cuore il sogno di portare il Pisa in serie B ce l’avevo, averlo realizzato lascio immaginare a voi che cosa significa. È stata una grande esperienza. L’ho saputo circa a metà giugno dello scorso anno, ma nulla era ancora definitivo vivendo la situazione in quei giorni con molta ansia. Vincere a livello sportivo è sempre il massimo, ma farlo come lo abbiamo fatto noi quest’anno penso sia qualcosa di straordinario. Attorno alla squadra si è creato un ambiente che ci credeva un empatia unica che ci ha permesso di raggiungere questo importante traguardo. Tutti quanti, dai magazzinieri alla stampa abbiamo capito che ce la potevamo fare e che ci stavamo mettendo anima e cuore per raggiungere questo obiettivo“.

L’allenatore in Seconda dei nerazzurri torna sulla stagione analizzando i vari aspetti: “La svolta della stagione è stata la sconfitta a Carrara. Da lì ci siamo messi tutti in discussione cambiando anche i nostri metodi di lavoro. A gennaio io, il mister, Giovanni Corrado dopo i pareggi con Siena e Piacenza abbiamo capito che questa squadra sarebbe potuta arrivare lontano. Adesso lo posso dire dopo quelle partite ci ho creduto ancora di più. Lo dico senza presunzione. Concludere la stagione vincendo in uno stadio favoloso come quello di Trieste con 20.000 nemici pronti a mangiarci la testa penso sia qualcosa di straordinario. Trieste è stato veramente un palcoscenico importante tutti hanno visto la differenza”. 

CHI È RICCARDO TADDEI. Riccardo Taddei è cresciuto nelle giovanili della Fiorentina, più volte vincitore di miglior giocatore al Torneo di Viareggio. Esordisce in serie A nella stagione 99/00, successivamente passa al Genoa, poi Cremonese e Brescia. Esordisce in Nazionale U16 nel 1996 e in Nazionale Under 21 nel 2000.

 

 

By