Richiesto il “Question time del cittadino” da parte dei consiglieri comunali di Cascina

Cascina – Richiesta dei Consiglieri Comunali Claudio Loconsole e David Barontini del Gruppo “Movimento 5 Stelle” della “Question time del cittadino”.

I consiglieri si sono consultati attentamente e dedotto che,dato il decreto legislativo 14 marzo 2013 n.33, oltre all’accesso da parte della collettività a tutte le “informazioni” attinenti l’assetto delle pubbliche amministrazioni, dichiara importante ampliare la possibilità delle relazione tra Cittadino ed Amministrazione, sia negli spazi concernenti la “democrazia amministrativa”, sia nei rapporti amministrativi coinvolti dall’esercizio del potere e dall’erogazione dei servizi; inoltre, anche se di recente diffusione, il “question time del cittadino” è già attivo in diversi Comuni italiani, hanno richiesto all’Amministrazione di:

  • istituire il “questione time del cittadino”, ovvero un periodo di massimo trenta minuti dedicati alle domande formulate dai cittadini in forma scritta all’Ufficio Relazioni con il Pubblico in modo chiaro e coinciso (tempo massimo per l’esposizione tre minuti) su argomenti di rilevanza generale, connotati da urgenza o particolare attualità politica, riguardanti comunque problematiche inerenti il territorio comunale e/o aventi d’influenza sullo stesso;
  • a far sì che la presentazione delle domande sia effettuata in seduta pubblica ed “aperta”, nell’ordine cronologico di iscrizione corrispondente all’ordine cronologico acquisizione della domande medesime al protocollo generale;
  • a proporre le modifiche opportune allo Statuto e al Regolamento del Consiglio Comunale di questo Comune al fine di integrare al loro interno il “question time del cittadino”.
Loading Facebook Comments ...
By