Riconoscimenti per i corsisti di Ju Jitsu del Cus Pisa

PISA – Altri quattro corsisti del corso di Ju Jitsu, che sono anche allievi della scuola del M° Peccatori, hanno raggiunto il secondo grado del primo livello fregiandosi della cintura arancione dopo un percorso didattico e tecnico che li ha visti impegnarsi con costanza ed assiduità.

COLLABORAZIONE – Cus Pisa e la scuola italiana di Arte Marziale Asd Universitas formano da tempo un importante sodalizio. Le quattro cinture arancioni si aggiungono alla già numerosa schiera di allievi che frequentano il corso di Ju Jitsu in via Chiarugi, che ormai si è consolidato nel tessuto delle attività cussine e a livello nazionale con il riconoscimento diretto del presidente nazionale Csen.

CINTURE – Tanti complimenti dal Cus a Claudio Bracci, Beniamino Cimmino, Cristiano Petrocelli e Vincenzo Lo Presti che, alla presenza anche del M° Antonio Agostinelli, responsabile regionale della Yoseikan AiKi Ju Jitsu, hanno dimostrato con il loro impegno e la costanza didattica di essersi dotati di un adeguato bagaglio tecnico, culturale e civico, in un’arte complessa, complicata ma completa e universale, sempre adeguata alle esigenze nel rispetto delle norme della moderna società.

IMPEGNO – Il raggiungimento di risultati positivi nell’impegno marziale, nello spirito più ampio del Cus, è costantemente affiancato dagli altrettanto positivi risultati nella quotidianità di chi è impegnato negli studi universitari o in attività professionali ormai consolidate. Ognuno degli allievi Sidam-Cus Pisa è ormai abituato ad affiancare ottimi risultati di studio e/o professionali ai sodisfacenti risultati tecnici dimostrando, inoltre, un invidiabile senso di responsabilità civico, eticamente corretto.

By