Ridere fa bene: successo per lo spettacolo di beneficenza contro il tumore al seno

Sono stati raccolti ben 3.544 euro, devoluti interamente all’Associazione Senologica Internazionale, grazie alla messa in scena dello spettacolo “Miseria e Nobiltà” a cura del Centro Studio Attori e Comici Teatro del Ghigno per sostenere l’attività di prevenzione dell’associazione nel contrasto al tumore al seno.

PISA – L’evento è andato in scena domenica scorsa, 13 ottobre, al Teatro Nuovo di Pisa, di fronte a oltre 350 spettatori. Molte altre persone sono rimaste in lista di attesa dopo che erano stati completati tutti i posti a sedere. L’evento era a ingresso con offerta libera e si teneva nella giornata mondiale per il sostegno alle donne con tumore al seno metastatico. “Miseria e Nobiltà” è stato portato in scena dalla compagnia Allievi del corso di comicità del Teatro del Ghigno, diretti da Paola Maccario. Lo spettacolo è stato organizzato in maniera sinergica tra Associazione Senologica Internazionale e Teatro del Ghigno e ha ottenuto il patrocinio del Comune.
Hanno collaborato Movimentoinactor, Costumeria Priscilla e lo stesso Teatro Nuovo.

«Domenica sera al Teatro Nuovo di Pisa posso dire di essere stata partecipe di un evento che è entrato nel cuore di tutti i presenti. – commenta la presidente dell’Associazione Senologica Internazionale, Edna Maria Ghobert – Tanti spettatori sono giunti molto prima dello spettacolo e la loro presenza ha inorgoglito tutti coloro i quali si sono spesi per questo importante evento. Un ringraziamento doveroso all’associazione Teatro del Ghigno che ci ha offerto uno spettacolo di alto livello artistico e di grande divertimento. Il pubblico in sala, tra molteplici risate e applausi sinceri. ha decretato il successo di una serata riuscitissima da tutti i punti di vista. Un grazie anche a tutte le volontarie dell’associazione».
Soddisfazione anche da parte della regista: «Sinceramente non mi aspettavo un’affluenza così numerosa – sono le parole della regista Paola Maccario – questo mi fa solo piacere perché vuol dire che c’è una bella sensibilità riguardo la tematica. Mi sono molto emozionata nel vedere tutto il pubblico in piedi per tributare un affettuoso e un caloroso applauso a tutte le donne che soffrono di questa patologia, molte presenti in sala. Perché abbiamo scelto una commedia? La risposta sta al termine dello spettacolo, quando mi si avvicina una donna per complimentarsi e mi ringrazia confidandomi: “Abbiamo bisogno di questi momenti di allegria, abbiamo bisogno di ridere”. E il teatro sa far stare bene». Intanto, mercoledì 16 ottobre, nuovo appuntamento con le prove gratuite della nuova stagione corsistica del Teatro del Ghigno: l’appuntamento è alle 21 a Mixart in via Giovanni Bovio 11 a Pisa per la “classe” di recitazione livello avanzato, mentre martedì 22 spazio al corso base di recitazione e comicità.

By