Rifondazione, no allo sgombero dell’Ex Colorificio

PISA – Il Partito della Rifondazione Comunista ha diffuso questo comunicato di Paolo Ferrero sullo sgombero dell’ex Colorificio.

“L’esperienza dell’ex Colorificio di Pisa dice molto della crisi economica e sociale che sta colpendo il nostro paese. Una proprietà predatoria che ha licenziato e delocalizzato vuole affermare il suo primato con il solo obiettivo di poter realizzare una grandissima speculazione edilizia.

Per questo è necessario opporsi allo sgombero del Municipio dei Beni Comuni che oggi è un simbolo del conflitto tra beni comuni ed interessi privati. Occorre che sia la politica, a partire dal Comune di Pisa, ad intervenire nel rispetto degli articoli della nostra Costituzione, che questa esperienza sta concretando realizzando.

Noi saremo a Pisa contro il sequestro dell’ex-Colorificio a difesa della Costituzione e di tutti i cittadini che in questi 11 mesi hanno realizzato un esperimento concreto di recupero e riqualificazione sociale di uno spazio che invece rischia di essere lasciato all’abbandono. Faccio appello al sindaco perchè in prima persona si attivi perché questo sgombero non avvenga nè oggi nè mai”.

Fonte: Rifondazione Comunista

20131001-014316.jpg

By