Rino Gattuso: “Proveremo a scalare l’Everest per dare una gioia a questo popolo”

PISA – Alla vigilia della sentitissima finale di andata dei play-off contro il Foggia mister Rino Gattuso incontra i giornalisti nella sala stampa “Passaponti” dell’Arena.

di Antonio Tognoli

“Contro il Foggia c’è bisogno di una squadra vera che copra bene il campo, sarà una gara molto difficile da affrontare, dobbiamo avere rispetto di loro. De Zerbi e’ un allenatore molto attento che crede molto in quello che fa e nel suo 4-3-3”. Il mister nerazzurro riavvolge il nastro: “Se avessimo avuto tutti i giocatori a disposizione a gennaio, per la loro qualità avremo potuto lottare fino all’ultimo con la Spal per vincere il campionato”.

SUL FOGGIA. “Loro sono favoriti ma nella vita non vince sempre la squadra più forte. E’ chiaro che il Foggia è una squadra che sa quello che deve fare, portano molti uomini in attacco. Per vincere ci vorrà una grande prestazione nei 180′, non possiamo permetterci distrazioni perché anche se vinciamo domani, loro hanno dimostrato di essere una squadra in grado di ribaltare anche risultati difficili”.

L’ENTUSIASMO. “Merito dei miei ragazzi aver riacceso l’entusiasmo del pubblico e in città per questa squadra. Questa tifoseria per me non è una novità, portava 4.000 tifosi in Interregionale. Spero che la gioia per un successo torni in questa città non per me, ma per questo popolo. In trasferta vedo sempre uno striscione “Mai una gioia”, io quello vorrei bruciarlo e con questo potete capire qual’e il mio stato d’animo. Siamo consapevoli che bisognerà scalare l’Everest, ma noi ci proveremo. Oggi provo sensazioni ed emozioni importanti, il Pisa la sento una mia creatura”.

By