Rino Gattuso: “Contro il Pontedera voglio vedere undici leoni. Il prossimo anno? Non allenerò in Lega Pro, preferisco stare a casa”

PISA – Alla vigilia della sfida contro il Pontedera parla il mister nerazzurro Rino Gattuso. 

LA SITUAZIONE. “Sono nove mesi che si parla di cose extra campo e non di calcio. Ma posso mettere la mano sul fuoco che queste cose non avranno ripercussioni sulla mia squadra. Sono quattro partite, non voglio alibi, dobbiamo giocare per vincere, voglio vedere undici leoni in campo anzi ventuno, ventidue quelli che siamo. La mia è una squadra vera, 58 punti sul campo sono un risultato eccezionale, non vengono per caso. I meriti ai ragazzi gli vanno dati. E dico la verità sono rimasto qua anche per loro, altrimenti me ne sarei andato, ma non per la società, ma per il sistema, perché qua si perde solo tempo e non si lavora per migliorare”.

SUL PONTEDERA. “Per loro è una finale di Champions, in questa settimana hanno parlato molto, verranno qua a metterci in difficoltà, non dovremmo farci prendere dal nervosismo come abbiamo fatto a Lucca e fare la nostra partita”.

SULLA LEGA PRO. “Ho avuto la fortuna di allenare un gruppo sano. Ci sono molti allenatori bravi che sanno fare bene il suo lavoro, come tanti giocatori che sono altrettanto validi. Il resto lasciamo perdere….”.

SUL FUTURO. A chi gli chiede se rimarrà sulla panchina del Pisa anche il prossimo anno dice : “Pisa è una città che ho dentro, ma questa situazione la sto vivendo male, in questa categoria succedono cose strane. Per il futuro a me dispiace, ma preferisco stare a casa e la Lega Pro farla fare ad altri”.

By