Rino Gattuso: “Arechi stadio caldo, ma noi giocheremo la nostra partita”

PISA – Partenza anticipata per Salerno in treno per il Pisa ieri mattina. La squadra nerazzurra ha effettuato la seduta pomeridiana di rifinitura a San Mango Piemonte e mister Rino Gattuso ha rilasciato un intervista esclusiva a TV Oggi Salerno, dalla struttura Terzo Tempo dove il Pisa è alloggiato, proprio a due passi dallo stadio Arechi.

“Tornare è un’emozione grandissima. Il fatto di aver battuto Inter, Juve, Lazio, Roma, aver messo sotto la Fiorentina che pareggiò in contropiede con Torricelli allo scadere, mi e ci inorgoglì – ha detto il tecnico ricordando i suoi trascorsi in maglia granata – Ero un bambino, ricordo quelle sensazioni e rivedere tanti amici sarà bello. Non mi è sembrato stare qua solo sei mesi. Ho fatto poco, quella squadra poteva aprire un ciclo e fare molto di più perchè i giocatori erano interessanti. C’erano tanti giovani, qualcosa l’abbiamo sbagliato noi ma qualcosa ce l’hanno anche tolto. Quanti rimpianti: ad esempio, quella partita col Bari in casa perchè alla fine siamo retrocessi per un solo punto”. Rapida connessione con l’attualità in chiusura: “I miei giocatori sanno bene che l’Arechi è il dodicesimo uomo, non sono chiacchiere da bar si tocca con mano perché è uno stadio caldo che conoscono in tutta Italia. Sarà partita difficile, grande rispetto per la Salernitana ma noi faremo la nostra gara”.

By