Rino Gattuso: “Mancano 800 metri alla cima dell’Everest. Se si va in B rimango a Pisa, qui si può aprire un ciclo”

PISA – Alla vigilia della finalissima play-off di Lega Pro tra Foggia e Pisa ha parlato davanti a telecamere e taccuini mister Rino Gattuso

di Antonio Tognoli

“E’ stata una settimana di passione, il tempo si è fermato. Per me è un qualcosa di nuovo iniziato un mese fa, sarà l’ultima partita e dobbiamo fare la miglior prestazione dell’anno se vogliamo riuscire a centrare l’obiettivo che tutti si attendono. In settimana ho visto una squadra un po’ stanca ma che come sempre si è allenata molto bene.

http://www.ustream.tv/recorded/88165407 (clicca sulla stringa e ascolta la conferenza stampa integrale di mister Rino Gattuso)

Due reti di scarto con loro non sono tanti, specialmente se abbassiamo troppo il baricentro. Dobbiamo essere bravi a tenere botta ed a ripartire. Loro si presenteranno in campo con un 4-2-3-1, ma la loro mentalità è sempre quella di giocare palla a terra e attaccarci alti nella nostra metà campo. Dovremo stare molto attenti. Qualcosa ci concederanno e noi dobbiamo essere bravi ad approfittare al meglio degli spazi che ci offriranno. Non dobbiamo assolutamente abbassare il baricentro, e ridurre al minimo gli errori come quello commesso in occasione del goal di Chiricò, dove ci siamo fatti prendere alle spalle”

Gattuso indica la strada: “In queste partite bisogna guardare negli occhi solo gli avversari e la palla, il resto interessa poco. Vincerà la squadra più forte, Foggia – Pisa non sarà una guerra, la guerra si fanno in Iraq, sarà una partita di calcio come lo è stata all’andata dove non è successo nulla, al contrario di chi ha montato tante cose in questa settimana. Ho visto gruppetti di quindici persone camminare in città con la maglia del Foggia, negli ambienti caldi, come hanno detto loro, queste cose non esistono”.

Il tecnico nerazzurro spiega come sta vivendo la settimana della finale: “Questa partita la sto vivendo molto, perché rappresento questa città. Ho detto ai giocatori fatelo per voi, ma fate in modo di dare una gioia anche a questa città che ne ha passate tante e ha bisogno di gioire. Dobbiamo riuscire a fare di tutto per portare a casa quetsa serie B per concludere quella che è stata una cavalcata straordinaria. Se lo faremo potremo scrivere un pezzo di storia importante per questa piazza e per questa società”.

A fine conferenza mister Gattuso parla anche del suo futuro: “Gli armadi a casa mia sono sempre pieni, nessun camion e ancora venuto a portarsi via la roba. Ho tre proposte importasti anche a livello economico, una chiusa nel cassetto da molto tempo, però se si va in serie B la mia idea è quella di continuare la mia avventura qui a Pisa perché sono convinto che possiamo aprire un ciclo, perché in questo ambiente qua ci sono valori importanti e soprattutto grandi uomini e lo hanno dimostrato quest’anno con i loro atteggiamenti. La scorsa settimana avevo detto che c’era bisogno di scalare l’Everest, un bel pezzo l’abbiamo già scalato adesso mancano gli ultimi ottocento metri, quelli più importanti”.

E allora non ci resta che attendere… ed incrociare le dita

By