Rino Gattuso: “Il Pisa non è Gattuso. Il Futuro? Ne possiamo parlare ma…”

PISA – A parlare del pari con la Pro Vercelli, ma non solo, il tecnico nerazzurro Rino Gattuso.

“Nel primo tempo siamo stati imbarazzanti – esordisce – non abbiamo vinto un contrasto, nel secondo tempo non potevamo fare peggio. Voglio ringraziare Cani, che ieri sera in albergo si è tolto una lattina di liquido al ginocchio. Un giocatore in scandenza che poteva tranquillamente pensare ad operarsi invece di giocare ed invece ha dato prova di grande attaccamento anche oggi”

“Il Pisa non è Gattuso, il Pisa è il Pisa io ho fatto a Pisa delle cose per questa città, perché si sono avvicinati dei personaggi squallidi e l’avrei fatto anche da Un altra parte, quindi non voglio riconoscenza, ma non mi rompo la testa se qualcuno pensa che io non so allenare”.

“La delusione per questo momento è tanto mi sento una grande responsabilità addosso, ma non voglio pensare al futuro perché mancano quattro giornate e la mia priorità è non fare figure di m… Non ci saranno problemi a mettersi ad un tavolo e a ragionare ma in questi mesi sono successe delle cose che a me non sono piaciute affatto. Sul telefonino mi arrivano dei messaggi da professionisti di Pisa che di mestiere fanno l’imoiegato di banca. Posso dire che nel mio percorso è calcistico io non sono cambiato, io so chi sono, solo il mio conto in banca è aumentato, ma la persona rimane la stessa”.

“La società fino ad oggi ha pensato a programmare per la serie B. Nessuno dei Corrado pensava. Con loro siamo passati da un estremo all’altro e rispetto a cosa ci hanno dato in questi mesi noi abbiamo fatto veramente poco. Comunque Il Pisa adesso è in mano ad una società solida e questo è importante più di ogni altra cosa, ance più di Gattuso”.

By