Rino Gattuso è il nuovo testimonial della Lilt. Lanciata la campagna “Uscita di emergenza”

PISA – E’ stata presentata questa mattina nella Sala “Chiara Baldassare” del Comune di Pisa la campagna di prevenzione del tumore al colon retto promossa dalla Lilt (Lega Italiana per la Lotta contro i tumori). A fare il testimonial alla Lilt, abbracciando una nobile causa, l’allenatore nerazzurro Rino Gattuso.

di Giovanni Manenti

L’iniziativa prende il nome di “Uscita di Emergenza” accompagnata dall’ #iofaccioprevenzione. Ecco il perché di Gattuso testimonial: “Gattuso è testimonial perché siamo molto legati al Pisa ed ai tifosi perché hanno donato il ricavato della vendita del libro di Gianluca – esordisce la Prof. Marica Mancino. La frase di Gattuso: io sono quello che la gente vende, senza maschere, può essere usata come slogan per questa campagna. La Lilt non è sola, abbiamo anche Arta ed il suo Presidente Franco Mosca, che è il maestro dei chirurghi attuali. Presso i nostri ambulatori di Via Abba da domani, mercoledì 12 Aprile, si potranno prenotare le visite gratuite per i nostri soci per tutte le campagne annuali, con medici esperti nei vari settori. L’esame è consigliabile a tutti coloro che abbiano superato i 50 anni, mentre per quanto riguarda il sesso non vi sono grandi differenze tra uomini e donne. Invitiamo tutti a fare donazioni per prolungare la campagna, poiché con i fondi attualmente a disposizione potrebbe durare non più di 20 giorni. Un ringraziamento finale a tutti i volontari della Lilt per l’aiuto che ci viene continuamente fornito“.

Allora la parola passa al mister nerazzurro: “Grande orgoglio di essere stato scelto – ha detto Rino Gattuso – sono molto contento perché la prevenzione e gli interventi chirurgici negli ultimi anni sono riusciti a salvare molte vite“.

Sono felice dell’iniziativa perché viene incontro alle esigenze delle famiglie – dice il Prof. Franco Mosca (Presidente AIRT, Associazione Interregionale Trapianti) poi per favorire la prevenzione ed inoltre perché vedo impegnate persone giovani che hanno la possibilità di aiutare la gente ed è questo il principio che deve ispirare chi sceglie la professione di medico, attraverso la solidarietà”.

Anch’io vivo questa esperienza come opportunità – afferma il Prof. Luca Morelli – il tumore del colon retto è la seconda causa di morte in Italia ed ogni giorno ci troviamo ad affrontare problemi di questo tipo e ci rendiamo conto che con un’adeguata prevenzione molte vite si sarebbero potute salvate. La campagna è molto semplice, chiunque può venire a farsi visitare. I pazienti poi verranno indirizzati sia a terapia in caso di problemi oppure consigliati per una corretta alimentazione e tenore di vita per ridurre i rischi“.

Marciano: il nostro ruolo è di intervenire in tempo, il 70% dei tumori al colon derivano da forme iniziali benigni, io personalmente mi occuperò degli esami endoscopici al fine di seguire poi il paziente dall’esame sino alla relativa terapia e cura ….

Il Prof. Cristiano Isidoro spiega l’iniziativa di “Uscita di Emergenza”: “Può essere intesa in due modi, il primo di anticipare i tempi per una eventuale problematica e secondo facendo riferimento a quello che è il canale di espulsione delle feci, e da cui è nato lo slogan

Ancora una volta complimenti alla Lilt per l’iniziativa e a Gattuso perché mettere la propria immagine – dice il Vicesindaco Paolo Ghezzi – a favore di una campagna che molti avrebbero rifiutato vuol dire far capire alla cittadinanza quelle che sono le priorità, in questo caso la prevenzione è una di quelle da mettere ai primi posti nel vivere quotidiano

 

 

By