Riparbella, il “servizio di ascolto e sostegno” fa tappa all’osteria il Viandante

PISA – L’ing. Franco Milli, delegato di Pisa e coordinatore toscana area ovest dell’Accademia Italiana della Cucina, insieme alla dottoressa Maria Gloria Nannini, delegata della Costa degli Etruschi, hanno aderito al progetto del “Servizio di ascolto e sostegno” – fortemente voluto dal Prefetto Francesco Tagliente – organizzando un pranzo sociale, con oltre 50 Accademici, all’Osteria del Viandante di Riparbella.

L’obiettivo aiutare la signora Giovanna Temperanza, non solo a non chiudere il locale ma a rilanciarlo, incoraggiandola a proseguire l’attività. I commensali accademici della cucina, con lo stesso Prefetto, tutti insieme hanno voluto così compiere un gesto concreto di solidarietà e vicinanza, dando sostegno alle persone in difficoltà per colpa della crisi. Hanno partecipato anche 8 delegati, in rappresentanza delle 15 delegazioni della toscana area ovest.

Il servizio di ascolto e sostegno è stato attivato a settembre dalla Prefettura di Pisa. Il caso della signora Giovanna Temperanza è stato subito affrontato dalla Prefettura dopo il suicidio del marito. “La signora Giovanna – ha detto Tagliente – è una donna forte e determinata, che nel momento più triste della sua esistenza ha trovato la forza ed il coraggio per andare avanti con la sua attività e la sua vita. Il pranzo di oggi – ha proseguito – conferma in modo assai evidente le potenzialita della vocazione sociale di Istituzioni, Associazioni di volontariato e società civile toscana”.

Fonte: Ufficio Stampa Prefettura di Pisa

SOTTO FRANCESCO TAGLIENTE

20140118-233816.jpg

By