Ripresi i lavori in Lungarno Pacinotti. Le modifiche al traffico

PISA – Sono ripresi oggi lunedì 9 luglio i lavori sul Lungarno Pacinotti, dopo la sospensione per permettere lo svolgimento delle manifestazioni del Giugno Pisano.

Nella prima parte dell’intervento di riqualificazione del lungarno, iniziato il 9 aprile, è stato realizzato il risanamento della corsia bus nel tratto compreso tra via Curtatone e Montanara e piazza Garibaldi, fatta eccezione per lo strato di usura che sarà steso al termine di tutte le altre lavorazioni.

È ripreso il risanamento del secondo tratto della corsia bus, da via Curtatone e Montanara a via Santa Maria. Il risanamento della corsia bus è il lavoro più lungo perché prevede la riqualificazione profonda fino a 60 centimetri per rendere più resistente la corsia che deve sostenere le sollecitazioni dei pullman. Da lunedì, contestualmente ai lavori stradali, inizierà anche l’intervento previsto la riqualificazione e l’allargamento del marciapiede tra via Garibaldi e via Curtatone e Montanara (circa 3 mesi di lavoro, nel frattempo sarà smontato il cantiere della residenza Nettuno). Saranno svolti i lavori di demolizione ed allargamento del marciapiede dal Ponte di Mezzo a vicolo delle Donzelle e da Vicolo delle Donzelle a Vicolo del Vigna. Finiti i lavori a marciapiedi e corsia bus, toccherà infine alla corsia auto (lato case).

A svolgere i lavori, che si dovrebbero concludere entro il mese di novembre, le imprese Manetti Franco s.r.l. Unipersonale di Cascina e Impresa Edile Alessio di Torcigliani Alessio di Camaiore per un investimento complessivo di 630mila euro (più iva).

Le modifiche al traffico. Per permettere lo svolgimento dei lavori su lungarno Pacinotti, da Via Curtatone e Montanara a Via S. Maria (con lavori in stato di avanzamento) sarà attuato il restringimento di carreggiata con chiusura della corsia preferenziale e divieto di sosta con rimozione coatta; da Piazza Garibaldi a Via Curtatone e Montanara sarà istituito il divieto di transito pedonale sul marciapiede lato Nord e divieto di sosta con rimozione coatta.

Ricordiamo il dettaglio dei lavori:

Corsia bus. Fresatura della pavimentazione in conglomerato bituminoso e demolizione del sottofondo stradale per una profondità totale di 60 centimetri, livellazione del sottofondo; stendimento di geotessile non tessuto; realizzazione fondazione stradale dello spessore di 20 centimetri con materiale riciclato; realizzazione di strato di base dello spessore di 19 centimetri in misto cementato, realizzazione di un pacchetto di conglomerato bituminoso costituito da: strato dello spessore di 16 centimetri di conglomerato bituminoso tipo binder modificato hard pezzatura con all’interno struttura di rinforzo di pavimentazione stradale costituita da rete metallica a doppia torsione, strato dello spessore di 5 centimetri di conglomerato bituminoso a tessitura ottimizzata a bassa emissione sonora, fornitura e posa in opera di zanella in lastrico di pietra arenaria cm posata su massetto in calcestruzzo cementizio armato.

Corsia auto. Fresatura della pavimentazione in conglomerato bituminoso dello spessore di 5 centimetri; strato dello spessore di 5 centimetri di conglomerato bituminoso a tessitura ottimizzata a bassa emissione sonora

Marciapiede tra via Curtatone e Montanara e piazza Garibaldi lato case. Rimozione dell’attuale marciapiede in porfido compreso la zanella; smuratura del cordolo in pietra esistente e trasporto al magazzino comunale; fresatura della pavimentazione e demolizione del sottofondo stradale nel tratto di strada in cui è previsto l’allargamento del marciapiede; fornitura e posa in opera di panchina e zanella in lastrico di pietra arenaria posate su massetto in calcestruzzo cementizio armato; realizzazione di fondazione di marciapiede dello spessore di 15 centimetri con misto stabilizzato; realizzazione di massetto in calcestruzzo cementizio dello spessore di 10 centimetri con rete elettrosaldata; realizzazione di pavimentazione del nuovo marciapiede in nuovo lastrico dello spessore di 8 centimetri in pietra arenaria dura.

Fognature. Sostituzione in tutto il lungarno dei pozzetti e chiusini di qualsiasi tipo e materiale (dove risulta necessario); delle attuali griglie e bocche di lupo presenti per la raccolta delle acque meteoriche con pozzetti tipo Pisa diametro 40 centimetri con sovrastante griglia in ghisa sferoidale e loro allacciamento alla fognatura bianca tramite tubazione in PVC rigido certificato; realizzazione presso il nuovo marciapiede di allacciamenti fognari per acque bianche e/o miste e per acque nere con tubazione in PVC rigido certificato

Predisposizione videosorveglianza. Scavo, fornitura e posa in opera di tubazione in polietilene corrugata flessibile per cavidotto; reinterro dello scavo con calcestruzzo fluido per riempimenti; fornitura e posa in opera di pozzetti di ispezione prefabbricata; rifacimento dei tratti di marciapiede demoliti mediante misto stabilizzato, massetto di sottofondo in calcestruzzo cementizio armato; pavimentazione in porfido eseguito con lastre uguali a quelle esistenti.

Segnaletica. Realizzazione di segnaletica orizzontale eseguita con vernice spartitraffico rifrangente; realizzazione di segnaletica verticale; fornitura e posa in opera di dissuasori metallici tipo Julia (uguali a quelli esistenti in lungarno Mediceo); realizzazione percorso per non vedenti.

By