Rissa in centro. Confesercenti: “L’emergenza sicurezza deve essere risolta immediatamente”

PISA – “L’ennesima rissa in piazza Vittorio Emanuele, tra i tavolini di un bar, è la dimostrazione che l’emergenza sicurezza deve essere affrontata immediatamente. La nostra associazione è disponibile fin da subito e collaborare con la nuova giunta nell’individuazione di soluzioni”.

Luigi Micheletti, presidente di Confesercenti area pisana, interviene sui gravi fatti che sono accaduti l’altra sera in piazza Vittorio Emanuele dove c’è stato anche un accoltellamento.

“Ancora una volta violenza senza controllo in pieno centro addirittura all’interno di un locale – insiste Micheletti -. Dopo le violenze che avevano coinvolto il bar di Dario De Negris la scorsa settimana, con l’aggressione allo stesso titolare, questa volta la rissa ha sfiorato i clienti del bar Kinzica, al cui titolare esprimiamo la nostra solidarietà. Per un puro caso non è accaduto il peggio, considerando che i tavolini erano affollati di gente che assisteva alla partita del campionato mondiale”. Per Micheletti è necessaria una immediata inversione di rotta. “L’emergenza sicurezza è una delle priorità della città. La nostra associazione ha sempre chiesto a gran voce uno sforzo maggiore delle autorità preposte alla sicurezza. Crediamo sia arrivato il momento che le rappresentanze del commercio siano stabilmente all’interno del comitato per l’ordine pubblico e non solo in casi eccezionali. Purtroppo siamo parte in causa – conclude il presidente di Confesercenti area pisana -, purtroppo spesso siamo vittime. E’ giusto portare il nostro contributo alla soluzione di questa emergenza. Ci attendiamo che anche il nuovo assessore che avrà questa delega, sostenga la necessità di un coordinamento quasi quotidiano tra istituzioni, forze dell’ordine e commercianti”.

By