Ritorna “Halloween” tra tradizione, feste e scherzi. L’origine di “Dolcetto o scherzetto?”

PISA – Manca pochissimo alla festa di Halloween, una giornata definita ormai come “la festa dei mostri”. Il 31 Ottobre, grandi e piccini si adoperano per mascherarsi, truccarsi e armarsi per diventare spaventosi e macabri: streghe, fantasmi, mummie e tanto altro si aggireranno per le città e nei locali. Ma quando nasce Haloween?

di Maria Bruno

La festività ha radici nella parola celtica “Samuin“, per il significato simbolico di “fine dell’estate”, e viene celebrata la notte tra il 31 ottobre e il 1° novembre, la notte che nel XX secolo ha assunto negli Stati Uniti le forme accentuatamente macabre e commerciali con cui è divenuta nota.

Ad oggi, l’evento viene festeggiato con sfilate in costume ai giochi dei bambini, che girano di casa in casa recitando la formula ricattatoria del trick-or-treat (dolcetto o scherzetto, in Italia). Dunque, il significato assunto è quello macabro legato alla morte e all’occulto, di cui è tipico il simbolo della zucca con intagliata una faccia spaventosa e illuminata da una candela o una lampadina piazzata all’interno, derivato dal personaggio di Jack-o’-lantern.

Inizialmente però non era così: nell’840, sotto Papa Gregorio IV, la Chiesa cattolica istituì ufficialmente la festa di Ognissanti per il 1º novembre: probabilmente questa scelta era intesa a creare una continuità col passato, sovrapponendo la nuova festività cristiana a quella più antica. A conferma, Frazer osserva che, in precedenza, Ognissanti era già festeggiato in Inghilterra il 1º novembre. Ma nel tempo a venire, questa tesi fu confutata da molti, in particolare dai protestanti che interruppero la tradizione di Ognissanti ed in ambito anglosassone si continuò a celebrare Halloween come festa laica.

Negli Stati Uniti a partire dalla metà dell’Ottocento, la festa si diffuse (specialmente a causa dell’immigrazione irlandese) fino a diventare, nel secolo XX, una delle principali festività statunitensi.

In tutte le città, ormai, Halloween è una festa attesa con ansia soprattutto con i bambini che si divertono a fare scherzi o a ricevere dolci ma anche da ragazzi più adulti che travestendosi, partecipano a feste dal tema spaventoso e brindano nella notte più temuta dell’anno.

Allora non ci resta che attendere! “Dolcetto o scherzetto?”. Buon divertimento: Halloween 2017 è in arrivo per grandi e piccini.

By