Ritorna il Maniscalco Maldestro e lancia un crowdfunding per il nuovo album

PISA – Dopo aver suonato nei palchi più importanti di Italia, aver vinto il premio della critica all’Heineken Jamin Festival e all’Italia Wave Love Festival, aver aperto i concerti di Vasco Rossi e Marlene Kuntz, ed essersi esibiti insieme ad Elio e le storie tese, nel 2014 il Maniscalco Maldestro ha deciso di ritirarsi dalle scene per dedicarsi ad altri progetti.

Ma dopo quattro anni la voglia di tornare a calcare i palchi del belpaese era sempre più forte, i componenti del gruppo ne sentivano quasi la necessità; e infatti il 2018 segna il ritorno delle band ma con un nuovo progetto, un prodotto discografico per i fan di ieri e di domani e una formazione insolita; una semplice reunion sarebbe stata banale.

“Il meglio del nostro maldestro” è il titolo del nuovo album su cui il gruppo sta lavorando. Un “best of” della band volterrana, con brani completamente riarrangiati e risuonati e due pezzi inediti dal gusto “dolce-forte”. Il progetto è stato lanciato sulla piattaforma di crowdfunding Musicraiser e l’album verrà confezionato in un packaging esclusivo a tiratura limitata per tutti coloro che parteciperanno alla raccolta fondi. Tra le varie ricompense proposte a chi sostiene la campagna di crowdfunding il Maniscalco Maldestro ne offre una originalissima: la ripresa video del lancio col paracadute di Stefano Borrkia Toncelli, anima ritmica della band.

La raccolta fondi, di 2500 Euro, durerà 60 giorni, questo il link per aderire: https://www.musicraiser.com/it/projects/9908-il-meglio-del-nostro-maldestro.

Il 3 Marzo a Pisa, al Lumière, ci sarà la presentazione del nuovo lavoro, e verranno consegnati in anteprima le ricompense a chi ha già aderito alla campagna.

Bio della Band

Il Maniscalco Maldestro nasce nel 2000. Dopo alcuni anni caratterizzati da molti concerti nel 2005 esce l’omonimo album d’esordio con etichetta Videoradio e la produzione artistica di Sandro Ferrini. Il disco riceve molte recensioni positive: “Metallus”, “Hard Sounds” e “RockOn” lo inseriscono tra i migliori album del 2005. I singoli “Metamorfosi e “Fase 5: metabolismo” arrivano fino alla prima posizione del “Made in Italy” nella classifica di Radio Rock Fm. Nel 2008, a seguito della vittoria dell’Heineken Jammin Festival Contest la band si esibisce sul palco principale nello stesso giorno di Vasco Rossi e Marlene Kuntz. Nello stesso anno arriva anche la vittoria di “Italia Wave Band Toscana” e la conseguente esibizione sul palco di Italia Wave Love Festival ‘08 insieme a Elio e le Storie Tese. Nell’inverno 2008 si aggiudica il contest “Talent Scout @ M.E.I.” indetto dalla redazione di Kataweb esibendosi di conseguenza al Meeting delle Etichette Indipendenti ‘08. Nel marzo 2009 esce con l’etichetta La Fattoria Maldestra il secondo album dal titolo “Panna, polvere e vertigine“ di cui viene realizzato il videoclip di “sorridi al muro”. Nella primavera 2009 nasce la collaborazione con la compagnia teatrale Gli Omini che si concretizza in un vero e proprio spettacolo teatral-musicale. L’estate 2010 è il tempo di concerti in giro per tutta Italia con una tourneè che arriva anche oltre confine in Germania. Dopo un periodo di pausa e cambio di formazione nella primavera 2012 esce per Maninalto!/Venus “Ogni cosa al suo posto”, terzo album della band, un episodio caratterizzato da un massiccio uso di elettronica. L’album riceve positive recensioni e il singolo “ogni cosa al suo posto” è in rotazione su numerose radio italiane. Nell’inverno 2012 il maniscalco maldestro partecipa al Jack on Tour e suona sui palchi di Flog (Firenze) e Alcatraz (Milano) insieme alla n.7 Jam (Poggipollini, Dell’Era e Carnevale), prendendo parte a due puntate della trasmissione che va in onda sul canale di Dee Jay TV. Il 20 maggio 2013 esce per Maninalto! “…solo opere di bene”, quarto album della band, accompagnato dal primo singolo “Al diavolo”, di cui è stato realizzato anche un videoclip ad opera di Lorenzo Franchi e Videoteppisti. L’estate 2013 è ricca di concerti con una seconda tourneè anche in Germania. Nell’ottobre 2013 viene lanciato il secondo singolo, “Nessun dolore”, celebre cover firmata Battisti / Mogol, di cui è stato realizzato anche un videoclip. Nel 2014 la band si ritira dalle scene per dedicarsi ad altri progetti. Nel 2018 decide di riunirsi per una tourneè primaverile ed estiva con una formazione insolita, voce, chitarra, tastiera batteria e due bassi. Il 3 marzo uscirà “il meglio del nostro maldestro”, un best of con inediti e brani storici completamente riarrangiati e risuonati, contenuti in uno speciale packaging a tiratura limitata.

Loading Facebook Comments ...
By