Robert Gucher: “Una grande prova di carattere”

PISA – Il capitano nerazzurro Robert Gucher, autore di una doppietta che aveva fatto assaporare il primo successo del Pisa in campionato.

di Maurizio Ficeli

È sempre bello tornare a Vicenza, anche se a livello calcistico ho vissuto mesi non bellissimi, perché c’erano dei problemi a livello societario, ma mi son trovato alla grande qui, è capitata la doppietta ma noi siamo pagati per fare il nostro lavoro per giocare per la squadra dove si lavora, ovviamente dispiace vedere lo stadio vuoto perché anche questa piazza merita come la nostra il pubblico, perché con loro cambia la partita e col pubblico le partite non finiscono 4 a 4. Dopo averla rimessa in piedi questa gara sul 4 a 3 ci abbiamo creduto ma loro sono stati bravi a recuperarla e dobbiamo migliorare da certi punti di vista per poter portare a casa i 3 punti. Durante l’intervallo, in dieci, magari avremmo anche firmato per un pareggio od essere al 75′ avanti di un gol, ma è un punto d’oro in ottica futura per i prossimi risultati perché abbiamo messo carattere come ci hanno chiesto i tifosi in una lettera personale mandata ad ognuno di noi e li ringraziamo per questo, soprattutto la curva per loro ci sostengono in qualsiasi momento e questa ci ha dato forza ed abbiamo reagito alla grande. Questa squadra ha voglia, è incazzata ma ce l’ha sempre messa tutta,bisogna tornare alla vittoria. Vogliamo dare un segnale importante ai nostri tifosi

“Sicuramente avrei preferito conquistare i tre punti, perché se in dieci riesci a recuperarla il rammarico rimane e non mi ricordavo di aver segnato due gol di seguito in passato. Comunque la squadra ha dato una grande dimostrazione di carattere, anche se sicuramente ci sono delle cose da migliorare perché non si può subire quattro gol e forse ci manca quello spirito per raggiungere l’obiettivo di andare a casa non avendo subito gol perché abbiamo preso tre gol da calci piazzati ma comunque prendiamo questo punto perché in dieci non era affatto facile contro una squadra aggressiva come il Vicenza anche se resta un po di rammarico per come si era messa  perché se riesci a recuperarla in 10 e a un quarto d’ora dalla fine, direi che è una buona cosa. Questo risultato può costituire un buon punto  di partenza. Poi è tanto che aspettiamo di conquistare una vittoria e siamo pronti per la prossima battaglia che ci attende in casa con l’Ascoli”

By