Roberto Gemmi: “Pisa, niente alibi. Gli infortuni devono servire da stimolo”

PISA – A margine della presentazione della squadra femminile Under 17 del Pisa Sc e in contemporanea dello sponsor Banco BPM, il direttore generale Roberto Gemmi, presente in sostituzione del Presidente Corrado, impegnato a Milano per il Consiglio di Lega, si è concesso ai cronisti presenti per alcune considerazioni in merito all’attuale stato della prima squadra, in riferimento alla situazione infortunati.

di Giovanni Manenti

“È indubbio che è un momento sfortunato sul lato infortuni. Avere fuori otto giocatori non è roba di tutti i giorni, ma purtroppo sono cose che accadono nel calcio e non solo al Pisa, anche se in questo momento stiamo pagando più degli altri in questo senso”.


“Non voglio però sentire parlare di alibi, perché questo vorrebbe dire presentarsi a Trapani sconfitti in partenza. La situazione attuale si dovrà tramutare in stimolo per coloro che saranno chiamati a sostituire gli assenti a dare il massimo per sopperire all’emergenza, visto che la rosa a disposizione è ampia. Da qui a lunedì prossimo vedremo se ci sarà la possibilità di recuperare qualcuno tra Belli, Di Quinzio ed Asencio, mentre per Masucci va valutato se il giocatore ha subito una semplice contrattura o si tratta di uno stiramento”.

“Non voglio e non intendo assolutamente parlare di mercato per il semplice motivo che ci sono quattro gare ravvicinate da giocare prima di fine anno e non solo il gruppo deve essere concentrato per ottenere il massimo dei punti possibile, ma anche dall’esito sia delle stesse che delle prestazioni di alcuni giocatori potranno trarsi delle valutazioni sulla base delle quali intervenire in sede di mercato di riparazione”.

By