Roberto Ogunseye in esclusiva a Pisanews: “Combatteremo alla pari con il Pisa”

PISA – Il Pisa affronta l’Olbia all’Arena nella sfida pre natalizia. Pisanews ha voluto sentire quali sono gli umori nella compagine sarda intervistando un calciatore importante. Si tratta di Roberto Ogunseye, attaccante classe 1995, nato a Mantova ma di origine nigeriana.

di Maurizio Ficeli

D. Grazie Roberto per aver accettato il nostro invito: sei nell’Olbia da due anni puoi fare un bilancio della tua militanza nella squadra sarda?

R. “Un bilancio sicuramente positivo, mi trovo bene a Olbia. La società in estate ha dimostrato di credere in me e sono molto felice della scelta che ho fatto.”.

D.Prima di giungere in Sardegna hai avuto una esperienza triennale in Toscana, nel Prato che ricordi hai?

R. “Sicuramente felici, sono arrivato a Prato da ragazzino e sono andato via più maturo. Mi sono tolto anche soddisfazioni importanti, come la vittoria nei play out. Porto con me un ricordo piacevole di quel l’avventura nella città laniera”.

D. Una curiosità dalla carta di identità leggiamo che sei nativo di Mantova, anche se le tue origini sono nigeriane: ti senti più italiano, più nigeriano oppure legato in ugual percentuale ad entrambe le nazioni?

R. “Mi sento italiano e nigeriano, legato in uguale misura ai due paesi”.

D.Passiamo a parlare di questo Olbia che sta macinando grandi risultati, vedi anche l’ultimo successo per 2 a 1 sul Monza, qual è il segreto?

R. “Non so se si possa parlare di segreti, ma sicuramente la voglia di stare insieme e di divertirci aiuta molto. Tutti diamo il massimo per questa maglia e questa è la cosa più importante.”

D. Sabato prossimo arriverete all’Arena Anconetani a far visita ad un Pisa che ha osservato il turno di riposo, ma che sarà altrettanto voglioso di riscatto dopo l’insuccesso interno con l’Arezzo che avversario ti aspetti anche rispetto a quello della gara di andata dove avete avuto la meglio?

R. “Mi aspetto una partita difficile, contro una pretendente alla vittoria del campionato che vorrà riscattarsi dopo la sconfitta in casa con l’Arezzo. Portiamo grande rispetto per il Pisa ma ci sarà sicuramente da combattere e noi combatteremo”.

D. Quali contromisure pensate di adottare per potere avere la meglio sulla squadra nerazzurra e che partita ti immagini possa essere quello di sabato prossimo e quali fattori possono determinare il risultato a favore dell’una o dell’altra compagine?

R”. Noi sicuramente porteremo la nostra voglia di vincere in uno stadio con un grande pubblico. Penso che si affronteranno due squadre che giocano a calcio. Sarà una bella sfida”.

D.Tu sei un attaccante, quali sono le tue caratteristiche peculiari ed a chi ti ispiri?

R. “Da piccolo mi piaceva tanto David Trezeguet. Adesso mi piace molto Icardi”.

D. Diamo uno sguardo all’alta classifica: Livorno ormai irraggiungibile o si può inserire qualche altra inseguitrice?

R. “Il Livorno in questo momento sta dimostrando di avere una marcia in più, ma il girone di ritorno si deve ancora giocare e altre squadre potrebbero venire fuori”.

D. Mentre invece che ruolo vedi per il Pisa e per l’Olbia in questo proseguo di campionato?

R. “Sono convinto che il Pisa possa dare fastidio al Livorno e giocarsela sino all’ultimo. L’Olbia vuole centrare la salvezza pensando una partita alla volta per disputare un campionato tranquillo e togliersi soddisfazioni”.

La foto di Roberto Ogunseye è stata gentilmente concessa da Sandro Giordano

By