Roberto Scopigno nuovo direttore dell’Istituto di scienza e tecnologie dell’informazione “A.Faedo” del Cnr

PISARoberto Scopigno è stato nominato direttore dell’Istituto di scienza e tecnologie dell’informazione “A.Faedo” del Cnr (Isti-Cnr).

Scopigno è l’informatico che ha contribuito al restauro del David di Michelangelo e della fontana del Nettuno a Bologna, si è laureato in Scienze dell’Informazione all’Università di Pisa nel 1984  e ha fondato con Claudio Montani, direttore uscente dell’Isti, il laboratorio “Visual Computing”.

Esperto di grafica 3D e di tecnologie per la comunicazione visuale, ha giocato un importante ruolo nazionale ed internazionale nello sviluppo di nuove metodologie per la digitalizzazione tridimensionale e per la visualizzazione interattiva di modelli 3D, settori in cui il Visual Computing Lab da lui diretto è oggi un punto di riferimento internazionale.

A partire da metà degli anni novanta la sua attività scientifica si è orientata verso un preciso campo di applicazione, i Beni Culturali, con numerose attività sia di supporto alla conoscenza (la digitalizzazione 3D della Cattedrale di Pisa realizzata nel 2005 e di molte altre opere d’arte), di ausilio alla fruizione museale (ad esempio il pioneristico sistema interattivo per narrare la storia del monumento funebre di Arrigo VII nella Cattedrale di Pisa inaugurato nel 2004), che di  supporto al restauro (il restauro del David di Michelangelo nel 2003-2004 o della Fontana del Nettuno di Bologna nel 2017-2018). Ha ricevuto vari importanti premi, tra i quali particolarmente prestigiosi sono il “2014 Distinguished Career Award” ed il “2008 Outstanding Technical Contributions Award” conferiti dalla Eurographics Association, l’associazione professionale europea per la computer grafica e le tecnologie visuali. “Considero l’opportunità di dirigere l’Isti – spiega Scopigno – un grande onore e un compito molto stimolante.

L’Isti è tra gli istituti più grandi del Cnr e ha un ruolo molto importante nel contesto delle attività di informatica ed ingegneria. Grazie al lavoro di tanti eccellenti colleghi ed anche ai 12 anni di direzione del mio predecessore Montani, assumo la direzione di un istituto ben funzionante e dinamico, e che spero di poter far ulteriormente consolidare ed evolvere nel prossimo futuro”. Domenico Laforenza, presidente dell’Area della Ricerca di Pisa, commenta: “Conosco Scopigno da moltissimi anni e per un periodo di tempo è stato membro del Laboratorio di Calcolo ad alte prestazioni che dirigevo quando ero all’Isti-Cnr.  Roberto, oltre alle sue eccellenti doti professionali, è persona dotata di grande equilibrio e umanità.  Quindi sono sicuro che prendendo il testimone di Montani, al quale vanno i miei più sentiti ringraziamenti per la sua impeccabile direzione dell’Isti-Cnr, sarà in grado di portare questo importante istituto del Cnr verso sempre più importanti traguardi tecnico-scientifici, valorizzando nel contempo la più importante delle risorse di cui disponiamo: le persone”.

By