Rose rosse a uncinetto per la violenza contro le donne al S.Chiara

PISA – Anche il personale delle Unità operative di Ostetricia e Ginecologia 1 e 2 dell’Aoup aderisce alla Giornata internazionale contro la violenza sulle donne con due iniziative, il 24 e 25 novembre, in collaborazione con le associazioni “La maglia del cuore di Megghy” e “Mani che accolgono” e il patrocinio della rete aziendale Codice Rosa e del progetto Bollini rosa promosso da Onda.

Dalle 10 in poi, all’Edificio 2 dell’Ospedale Santa Chiara che ospita appunto le due Unità operative, al II piano, sarà allestito un banchetto dove sarà possibile acquistare le “Rose per le donne”, ossia fiori realizzati a mano, a uncinetto, dalle pazienti ricoverate nei due reparti e, in particolare, nelle degenze di patologia ostetrica.

 

Il ricavato della vendita sarà devoluto in beneficenza per progetti a sostegno delle politiche a favore delle donne.

Da diversi mesi è possibile, per le pazienti ricoverate, partecipare a progetti gratuiti direttamente dal letto d’ospedale (con la creazione di manufatti artigianali di sartoria, ricamo e uncinetto). Lo scopo è di arricchire un luogo dove si ricevono cure spesso ad elevata complessità con momenti di svago, impegnando il tempo in modo costruttivo e positivo. Il progetto è realizzato grazie alla preziosa collaborazione della signora Giulietta Lorenzini e delle amiche volontarie, con il supporto dei responsabili delle sale parto (il dottor Pietro Bottone, direttore dell’Unità operativa di Ostetricia e Ginecologia 2 e il professor Paolo Mannella (Unità operativa di Ostetricia e Ginecologia 1 diretta dal professor Tommaso Simoncini), insieme alle coordinatrici ostetriche Federica Pancetti e Federica Lunardi.

By