Rossi all’incontro con Giovanisi’: “L’Europa sta prendendo a modello i giovani della Toscana”

PISA – Tanti ragazzi hanno partecipato mercoledì sera all’SMS-Biblio a Pisa alla prima tappa del nuovo GiovanisìTour. Il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, ha voluto fare il punto dopo 3 anni dall’attivazione del progetto che consiste in aiuti ai giovani per lavoro, formazione, tirocini, casa.

Molte le domande fatte a Rossi: dai problemi dei ragazzi a trovare lavoro dopo il percorso di studi, alle difficoltà dei praticantati negli ordini professionali, alle necessità dei giovani che fanno impresa. Alcuni interventi sono stati anche molto duri, come d’altronde dura è la situazione dei giovani che si affacciano sul mondo del lavoro, stretti fra la disoccupazione e contratti precari. Enrico Rossi ha sottolineato che «sui giovani l’Europa sta prendendo a modello la Toscana» e si è detto disposto a chiedere all’Unione Europea un aumento dei fondi per ampliare il progetto.

C’è Giovanisì: un pacchetto di opportunità di livello europeo, finanziato da risorse regionali, nazionali e comunitarie che indente aiutare i giovani nel raggiungimento dell’autonomia, compie tre anni. L’obiettivo è promuovere opportunità su Tirocini, Casa, Servizio Civile, Fare impresa, Lavoro, Studio e Formazione con azioni sistematiche e strumenti per la valorizzazione del merito, attraverso la formazione professionalizzante, il servizio civile regionale, prestiti d’onore per ulteriori forme di specializzazione, il favorire l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro e delle professioni attraverso l’accesso agevolato al credito, il sostegno all’avviamento di attività economiche nonché una effettiva emancipazione attraverso contributi per l’affitto della prima casa.

Tirocini in aziende o enti pubblici: la Regione finanzia 300 dei 500 euro al mese previsti

Casa: contributo da 150 a 350 euro per l’affitto per 3 anni per gli under 34 che lasciano la casa dei genitori

Servizio Civile: la Regione finanzia progetti di servizio civile per i giovani della durata di 12 mesi

Fare impresa: aiuti alle giovani imprese con Fidi Toscana
Lavoro: incentivi alle imprese per assumere e/o stabilizzare lavoratori
Studio e formazione: vari percorsi con borse di studio

Giovanisì: i numeri dei primi tre anni
A Pisa i giovani che hanno contattato lo sportello di Giovanisi sono stati 510 nel periodo 2012-2014.

Il 46% maschi, il 54% femmine; il 27% di età compresa tra i 18 e 24 anni, il 51% tra i 25 e i 29 anni, il 18% tra i 30 e 34 anni, il 3% tra i 35 e i 40 anni;l’84% proviene dalla provincia di Pisa; il 92% è nubile/celibe; il 9% ha la licenza media, il 35% il diploma, il 28 % la laura triennale, il 27% la laurea specialistica.

Cosa chiedono: il 36% tirocini; l’11% la casa; il 9% il servizio civile; l’8% fare impresa; il 23% lavoro; l’1% praticantato.

Per saperne di più

Infopoint a Pisa: alla Stazione Leopolda. Orario: lunedì, mercoledì, giovedì 9.30-13.30, martedì 9.30-13.30 e 14.30-16.30. Mail: pisa@giovanisi.ita. E’ possibile anche inviare e mail all’indirizzo info@giovanisi.it e direttamente al presidente della Regione Enrico Rossi all’indirizzo enrico@giovanisi.it. Consulata la guida di Giovanisì: http://www.giovanisi.it/files/2011/11/miniguida-sito.pdf

20140410-123348.jpg

By