“Rotatoria Subito”, sabato la manifestazione pubblica ai campi del CUS a San Piero. Diretta Streaming su SestaPorta

PISA“Rotatoria Subito!”: è questo l’appello di cittadini, associazioni e istituzioni che da anni chiedono al Governo che a San Piero a Grado, al pericoloso svincolo tra autostrada, Fi-Pi-Li e strada provinciale del mare, sia realizzata una rotonda per garantire la sicurezza stradale.

Tanti, troppi gli incidenti, anche mortali, che si sono succeduti: ben 39 in quattro anni (tra il 2010 e il 2013). Per questo domani, sabato 16 luglio alle 11.30, si terrà sul posto una manifestazione di protesta che coinvolgerà abitanti del quartiere, associazioni, il CTP2, il Comune di Pisa e tutte le persone che vorranno partecipare perché «la sicurezza deve vincere sulla burocrazia». L’importanza dell’opera coinvolge decine di migliaia di pisani e toscani che tutti i giorni, soprattutto nei weekend e nelle giornate estive, per recarsi sul litorale devono percorrere lo svincolo.

«Proviamo in tutti i modi a far rispettare l’impegno sulla soluzione che fu trovata, con l’aiuto del Prefetto, nel febbraio 2014. La burocrazia non può averla vinta sul bisogno di sicurezza. La nostra istanza non è uno sfizio. Dunque facciamo un primo gesto di forte pressione, scendiamo in strada con lo slogan “Rotatoria subito!” perché chi si oggi si prende la responsabilità del ritardo e del mancato finanziamento dell’opera già progettata prenda invece la decisione che è obbligato a prendere» dichiara il sindaco di Pisa Marco Filippeschi

Molti i testimonial che sostengono la protesta: personaggi dello sport, della cultura e dello spettacolo. AcPisa1909, Maurizio Baglini, I Gatti Mézzi Francesco Bottai e Tommaso Novi, Paolo Conticini, Petra Magoni, Marco Malvaldi, Marco Martinelli, Francesco Pasqualetti, Renato Raimo.

Qualche intervento di miglioramento si è visto. Grazie al pressing del Comune, in accordo con la Prefettura, nel corso degli anni sono stati attuati dagli enti responsabili, Anas e Salt, interventi più immediati per aumentare la sicurezza: miglioramento della segnaletica stradale orizzontale e verticale, rallentatori ad effetto acustico o vibratorio, verifica della funzionalità dell’impianto di illuminazione, installazione di rallentatori e display luminosi.

Ma serve una rotonda. Il Comune, che non può realizzare l’opera perché non è di sua competenza, continua a fare pressing e grazie a questo negli ultimi anni sono stati fatti alcuni passi avanti. Prima è stato deciso che la competenza dell’intervento è di Salt (Società autostrade liguri-toscane). Salt ha fatto il progetto che a giugno 2015 è stato approvato anche da Parco e Soprintendenza. Ma da un anno tutto è fermo per aspettare l’ok del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti al piano economico proposto da Salt

By