Rotatoria Le Querciole, firmata la convenzione. Il Sindaco Di Maio: “Risultato storico, intervento decisivo per la sicurezza stradale”

SAN GIULIANO TERME – Firmata la convenzione tra Comune di San Giuliano Terme e la società Le Querciole srl per la realizzazione della rotatoria tra la SP2 Vicarese e via di Cisanello, tra le frazioni di Ghezzano e Colignola, oltre alle opere accessorie. La convenzione prevede un investimento di oltre 300 mila euro.

Abbiamo dovuto attendere qualche mese per via del Covid-19 – afferma Umberto Mugnaini, amministratore de Le Querciole srl -, ma la firma sulla convenzione con il Comune è finalmente realtà. Adesso, superato questo scoglio, siamo pronti per affidare i lavori, che nonostante tutto quello che è successo in questi mesi dovrebbero comunque concludersi entro l’autunno. Ringrazio il sindaco Sergio Di Maio per l’impegno messo fin dal suo primo mandato, sbloccando tutti i complessi passaggi decisivi. Noi ci siamo sempre stati e avremo modo di ampliare i nostri servizi alla cittadinanza con le opere accessorie previste dal Piano particolareggiato: una su tutte, la costruzione di un ospedale di comunità”.”Si tratta di un passo in avanti decisivo per la realizzazione della rotatoria – fa sapere il sindaco di San Giuliano Terme Sergio Di Maio -, alla quale si aggiungeranno altre opere accessorie collegate al Piano particolareggiato. Questo Piano prevede la realizzazione di strutture sanitarie private o convenzionate. Di queste strutture, a oggi, sono già state realizzate la farmacia, i servizi sanitari, gli ambulatori, la sala riunioni, un centro di fisioterapia e una caffetteria. Ancora da realizzare l’ospedale di comunità, la piscina per la riabilitazione e i relativi locali accessori, gli spazi di servizio (compresa l’area chirurgica e la zona degenza), oltre che un punto ristoro. Ringrazio la società Le Querciole srl, in particolare Umberto e Ugo Mugnaini, per l’impegno che svolgono in particolare verso il sociale e la comunità. Adesso acceleriamo per far partire il cantiere e concludere l’intervento per l’autunno come annunciato più volte. Questo passaggio, in tal senso, è decisivo e contavamo di chiuderlo nei primi mesi dell’anno, ma a causa dell’emergenza sanitaria abbiamo rimandato di qualche mese. Quasi superfluo dire – conclude il primo cittadino – come quest’opera sia molto attesa dai cittadini e fondamentale per la sicurezza stradale: ciò che va compresa è la complessità di tutti i passaggi necessari, che spesso occupano fin troppo tempo ma che vanno completati correttamente per ottenere il risultato“.

By