Rugby, i Cinghiali del CUS mancano di poco il colpaccio

PISA – C’erano tutti gli elementi per vedere una partita dura e spettacolare e l’attesa non è andata sprecata.

Domenica a Riva del Garda si giocava la semifinale del campionato nazionale UISP di rugby tra il Rugby Benacense e i Cinghiali Bianchi del Cus Pisa Rugby, riedizione della semifinale dello scorso anno vinta dai trentini sia in casa che fuori. I padroni di casa hanno avuto la meglio anche in questo match di andata, ma i pisani avranno l’occasione di rifarsi il 20 maggio, quando in casa proveranno a ribaltare il parziale dell’andata con l’aiuto del pubblico amico.

La cronaca. Il primo tempo si apre con possessi prolungati della Benacense, che riesce a mantenere di continuo l’iniziativa e a chiudere così i primi quaranta minuti in vantaggio 15 a 6. Anche il secondo parziale sembra seguire lo stesso copione, quando una meta di Parisi riaccende gli animi pisani che si riportano sotto e arrivano, sul 25 a 23, a sognare la vittoria esterna. Nel finale le energie spese per recuperare si fanno però sentire e permettono ai padroni di casa di allungare nuovamente, fino al 33 a 23 finale.

In casa i Cinghiali Bianchi dovranno allora vincere con almeno undici punti di scarto, segnando almeno quattro mete.

Nelle giovanili si segnala la buona prova dell’Under 14 (foto) che sul campo impossibile del Rugby Livorno 1931, una delle società toscane con il vivaio più importante, ha venduto cara la pelle e segnato tre mete con Gandolfo, trasformate da Vanni.

L’Under 16, in franchigia con gli Apuani di Massa, ha ceduto nettamente al Rugby Scarlino, chiudendo comunque il proprio girone con un soddisfacente terzo posto finale.

Si è concluso anche il torneo di Serie A femminile, con le Linci che hanno ceduto il passo al Frascati, una delle potenze del campionato, dando appuntamento all’anno prossimo per provare a mettere a frutto la tanta esperienza raccolta.

By