Russa “sequestra” un uomo alla periferia della città: arrestata

PISA – Una russa con precedenti penali per reati legati alle sostanze stupefacenti e’ stata arrestata per sequestro di persona, porto abusivo di arma da sparo, ricettazione e minaccia aggravata.

A far scattare l’allarme è stata una telefonata al 113 fatta dallo stesso automobilista, un pisano di 74 anni, che è’ stato minacciato con un fucile di accompagnare la ragazza da Navacchio a Riglione. L’uomo e’ rimasto in auto quando la donna, alla periferia della città è scesa dopo essere giunta a destinazione nonostante le minacce fatte all’uomo.

I poliziotti, nel corso di una perquisizione domiciliare nell’appartamento dove la donna vive insieme al marito italiano, hanno anche trovato un altro fucile ad aria compressa rubato e 44 cartucce: il materiale è stato sequestrato.

La donna aveva ‘sequestrato’ l’automobilista sulla Tosco-romagnola al semaforo di Navacchio, nel Comune di Cascina: mentre l’auto era ferma in attesa del verde, la straniera è entrata in macchina aprendo lo sportello del lato passeggero e sotto la lunga pelliccia che indossava ha mostrato l’arma al conducente intimandogli di accompagnarla a Riglione, frazione del comune di Pisa poco distante da lì, a casa di un’amica. La donna si trova ora nel carcere Don Bosco di Pisa.

FONTE: ANSA

20140102-162250.jpg

You may also like

By