Sabato 2 Luglio “Toscana lungo costa” fa tappa al Porto di Pisa

PISA – Navigare in maniera ecologica e a impatto zero, scoprendo le bellezze della nostra costa e coinvolgendo, ad ogni tappa, territori e comunità locali.

È questa l’anima del progetto Toscana Lungo Costa, promosso dalla Canottieri Comunali Firenze, con il patrocinio del Comune di Firenze, della Regione Toscana, del FAI – Fondo Ambiente Italiano, del Comune dell’Argentario, della Polisportiva Tassisti Fiorentini.

Dal 1° al 10 luglio, 50 atleti si alterneranno a bordo di una canoa polinesiana OC6, per costeggiare la Toscana, da Marina di Carrara a Cala Galera, in otto tappe. «L’obiettivo di Toscana Lungo Costa è quello di far conoscere un tipo di imbarcazione, la canoa polinesiana, sicura, ecologica, ideale per un turismo sostenibile. Si tratta di una iniziativa unica e in linea con la visione del FAI di sensibilizzazione, tutela e valorizzazione dei nostri beni ambientali» spiega Ippolita Morgese, Capo Delegazione Fai di Firenze.

L’evento farà tappa al Porto di Pisa sabato 2 luglio, intorno alle 13, circa tre ore dopo la partenza da Viareggio, in condizioni meteo ottimali. La sosta sarà un tributo a Pisa, nominata “Città europea dello sport 2016”, e alle bellezze del nostro litorale.

L’equipaggio che arriverà al Porto di Pisa sarà tutto femminile: «La canoa polinesiana è uno sport praticato dalle donne e consigliato per la riabilitazione dopo il tumore al seno, con benefici fisici e psicologici provati» continua Morgese.

“Il nostro Porto è una risorsa non solo per il nostro litorale ma per tutta la regione – ha commentato Simone Tempesti, amministratore delegato del Porto di Pisa – siamo orgogliosi di far parte di questo evento che, da Firenze all’Argentario, unisce idealmente la Toscana nel segno della passione per la navigazione e dell’amore per il territorio”.

By