Sabato 26 Novembre Liliana Dell’Osso presenta il suo ultimo libro con Carmen Lasorella

PISA – Sabato 26 novembre alle 11 in Sala delle Baleari di Palazzo Gambacorti a Pisa si terrà la presentazione del libro “L’abisso negli occhi. Lo sguardo femminile nel mito e nell’arte” di Liliana Dell’Osso e Barbara Carpita (Edizioni ETS).

Coordinerà la giornalista Carmen Lasorella. Intervengono Nicoletta De Francesco, Marilù Chiofalo e Franca Melfi. Saranno presenti le autrici.

Scritto a quattro mani dalla professoressa Liliana Dell’Osso, ordinario di Psichiatria e direttore dell’Unità operativa di Psichiatria 1 dell’Aoup e dalla allieva-psichiatra Barbara Carpita. L’evento fa parte delle iniziative organizzate dal Comune di Pisa in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Il libro è il risultato di una originale contaminazione tra antropologia, sociologia, letteratura, arte e psichiatria, attraverso la lente di un innovativo modello interpretativo della malattia mentale intesa come risultante dell’impatto del trauma (spesso nelle donne una violenza sessuale) su un terreno di vulnerabilità cerebrale rappresentato da un disturbo del neurosviluppo. Questo modello, che costituisce uno dei principali filoni recenti di ricerca scientifica della professoressa, che coordina un gruppo di 7 Università italiane, ha anche come obiettivo la riduzione dello “stigma” associato alla psicopatologia, con il superamento di un confine netto tra normalità e patologia.

Cosa si celi dietro allo sguardo di una donna è un mistero che ha ispirato scrittori, artisti, filosofi e scienziati di ogni epoca. In un misto tra attrazione e timore, bellezza e orrore, sin dagli albori della civiltà lo sguardo femminile è stato al centro di miti e leggende. Da Medusa, che pietrificava chiunque guardasse, allo sguardo malefico delle streghe medioevali, alle femme fatale ottocentesche, eroine di un secolo di trasformazione sociale che già conteneva il germe dell’emancipazione femminile, sino alle moderne icone di femminilità dello star system, di cui Marilyn Monroe è stata la pioniera, questo saggio si propone di esplorare, in una prospettiva psicopatologica, le radici culturali delle figure dallo sguardo terribile, nel tentativo di aprire uno spiraglio sul cervello delle antiche e moderne Gorgoni, che nessuno sino ad ora ha osato guardare nel timore di mutarsi in pietra.

Liliana Dell’Osso è professore ordinario e Direttore della Clinica Psichiatrica e della Scuola di Specializzazione in Psichiatria dell’Università di Pisa. È vicepresidente della Società Italiana di Psichiatria e autore o coautore di oltre ottocento pubblicazioni scientifiche, di cui almeno cinquecento in lingua inglese, oltre che del volume L’altra Marilyn. Psichiatria e Psicoanalisi di un cold case (2016), edito per Le Lettere.

Barbara Carpita è medico chirurgo e allieva della Scuola di Specializzazione in Psichiatria dell’Università di Pisa.

By